3 giugno 2017 – A VILLA PAMPHILJ
la difesa di Roma e della Repubblica romana del 1849
leggi la Repubblica

Alle 10 – ingresso di Villa Pamphilj- Largo Tre giugno 1849 – VISITE GUIDATE e racconti,
Dopo l’introduzione storica di Enrico Luciani, presidente dell’Associazione A. Cipriani Comitato Gianicolo, Daniela Donghia inizia la visita guidata prevista: non pochi i cittadini che pure in giornata così “vacanziera” si sono presentati all’appuntamento.

ARRIVANO LE RAGAZZE E I RAGAZZI DEL LICEO CLASSICO L. MANARA: li guida il prof. Giovanni COMBATTELLI. Sono accolti da Enrico Luciani e da Massimo Capoccetti. Pur decimati dalle assenze, in particolare la IV B, gli studenti formano un gruppo molto attivo e partecipe: leggono la lettera sulla morte di Enrico Dandolo e poi altri testi sui CADUTI. Al termine proseguono la visita fino a Piazza San Pancrazio per vedere la colonna crucifera, luogo scelto dai francesi nel 1849 per la costruzione della prima trincea, allo scoperto, necessariamente: le successive saranno tutte “al coperto” pur nel corso dei combattimenti.
Oltre ai depliant, gli studenti ricevono tutti, in omaggio, la nostra recente pubblicazione IO C’ERO e un attestato di partecipazione da loro assai gradito leggi attestato


IL SILENZIO AI CADUTI

ORE 18,30 IL CONCERTO:
presso i locali delle Scuderie Villino Corsini- Teatro Villa Pamphilj :
Ricordata la difficile situazione ambientale e l’opportunità di rilanciare i luoghi della memoria della Repubblica romana e del Risorgimento, e confermate le difficoltà in atto anche dai brevi contatti avuti con alcune associazioni, in particolare con l’ass. Amici di Villa Pamphilj e da un significativo colloquio avuto con l’ass. Amici di Villa Sciarra, si ritiene utile riaggiornare il confronto pubblico.
Si procede all’avvio del Concerto di musiche risorgimentali con l’esecuzione di canzoni garibaldine eseguite dal QUARTETTO GIANICOLO con Carlo Cittadini (pianoforte), Alberto Berettini (voce), Paolo Montin (clarinetto), Roberto Nicoletti (chitarra).
Una partecipazione di pubblico insperata,… si temevano assenze per la concomitanza di altri importanti avvenimenti. E si ritrovano anche amici di lunga data , in specie : Joseph Maria Ubaldini e consorte, Massimo Bellardini con la famiglia al completo, e le prof.sse Valentina Marani e Anita Lalle . Quest’ultima con il figlio Luca e il consorte Andrea Amoroso, autore di una celebre ballata su Colomba Antonietti, a suo tempo accolta sul nostro sito –v. Ci scrivono 22 nov.2009- LEGGI

La ballata viene ripresentata in questa serata nel repertorio del Quartetto Gianicolo.

Il Quartetto Gianicolo in azione al Teatro delle Scuderie del Villino Corsini: da sin.: Carlo Cittadini (pianoforte), Alberto Berettini (voce), Paolo Montin (sassofono), Roberto Nicoletti (chitarra)