Attività

Si sta consultando l'anno: 2019
| Elenco delle attività dell'anno corrente | Visualizza le attività degli anni precedenti »

Assemblea dei soci convocata in via straordinaria con all’ordine del giorno:

Assemblea organizzativa per ripartire i compiti tra i soci più volenterosi e impegnati, e per stabilire priorità nelle spese per i programmi in corso. Programmi che rientreranno peraltro nella relazione dei conti da presentare entro il mese di luglio come giustificativo delle spese per le somme a noi accreditate come 2 x 1000.
Nell’occasione si ricorda ai soci di cercare consensi per il 5 x 1000 in corso d’anno. Il passaggio al 5 x 1000 nel primo anno di applicazione per noi è stato davvero poco confortante come numero  di adesioni …. Occorre impegnarsi un poco di più. Grazie.
Cari saluti Enrico Luciani

Intenso dibattito con approfondimenti vari sui numerosi impegni dell’associazione, anche esterni, compresi Inviti e partecipazioni da onorare ( programma VG alle scuole da completare a maggio e giugno-, libri da presentare, presenza a Villa Sciarra, al Consiglio di stato, ecc. ) . Invitato anche il prof. Roberto Cilona per curare i preparativi del 3 giugno. Tante le decisioni e tra queste l’approvazione del preventivo delle spese per la manutenzione dei pannelli illustrativi sui luoghi dei combattimenti, e quelle per l’acquisto materiale esterno ( ROLL), e per i premi per la manifestazioni.
L’impegno si è protratto fino a tarda ora.
Tale il ritardo che ci siamo dimenticati di vedere il pacco acquisti in arrivo da Bruxelles (acquisto di un righello-dono con tutte le bandierine degli Stati facenti parte dell’ Unione Europea) e soprattutto di… mangiare i cioccolatini


15 maggio 2019 La nostra Associazione “A. Cipriani e Comitato Gianicolo” ricorda l’appuntamento Fiscale in corso e chiede di essere scelta nella sottoscrizione del 5 x 1000 – scrivi 97043950589-
si prega scrivere Il nostro codice fiscale per la destinazione del 5 x 1000
nella casella in alto a sinistra, nel riquadro volontariato, associazioni di promozione sociale, e simili

DESTINAZIONE  5 per 1000 IRPEF  al GIANICOLO e alla Repubblica Romana del 1849
— scrivete codice fiscale  97043950589 —
Per la DIFESA ambientale e storica del  Gianicolo e  per divulgare nelle scuole e tra i cittadini
la MEMORIA storica della Repubblica romana del 1849

Vi ringraziamo Cordiali saluti.

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE – UNIVERSITÀ DI ROMA “LA SAPIENZA”
Unità di ricerca ‘Giorgio La Pira’
Diffusione del Diritto romano e sistemi giuridici

Bella manifestazione, cui abbiamo aderito a seguito della nota inoltrataci dal prof Giovanni Ferri che ci aveva invitato al Seminario su La Costituzione della Repubblica Romana del 1849 nell’ambito del CLXX anniversario della Repubblica Romana del 1849 e del CLXXI anniversario del Battaglione Universitario Romano.

Leggi INVITO e Programma

A tale invito Enrico Luciani, impossibilitato a partecipare, aveva così risposto:

“Egregio prof. Giordano Ferri, la ringrazio per l’invito che ha rivolto alla nostra Associazione in questo importante seminario. La sua delicatezza ci ricorda l’affetto e la simpatia che nutriva per noi il compianto Mauro Ferri. Grazie. Saremo presenti. Stante la mia assenza -sono a Bruxelles dal 2 al 9 maggio- l’associazione sarà rappresentata dai soci Noemi Cavicchia Grimaldi, già giudice onorario, e Giovanna De Luca, nostra Bibliotecaria. Esse, se gradito, porteranno in omaggio per i partecipanti al seminario, cinquanta copie del nostro nuovo dépliant IL GIANICOLO E LA REPUBBLICA ROMANA DEL 1849 , nostra nuova edizione riaggiornata in occasione del 170° della Repubblica romana del 1849. ..omissis

Le nostre socie, Noemi Grimaldi e Giovanna De Luca, hanno seguito la manifestazione familiarizzando con i partecipanti. Una bella manifestazione con una platea assai numerosa, composta da ragazzi provenienti da 2 licei, il Tacito ed il Manara e dall’Istituto tecnico Vespucci. Essi sono risultati vincitori del concorso indetto dalla Fondazione Sapienza “Raccontiamo la Repubblica Romana del 1849 e il Battaglione Universitario Romano”.
Tra i vincitori anche l’Istituto tecnico Vespucci, i cui alunni – con nostra sorpresa e soddisfazione come associazione A. Cipriani e Comitato Gianicolo- hanno preso molti spunti dalla visita sui luoghi dei combattimenti del 1849 svolta recentemente con noi. Dopo alcune immagini dell’Assedio e dei nostri pannelli illustrativi, è apparsa infatti anche la foto di gruppo a Villa Pamphili- Grazie.

Ancora un successo per la nostra visita guidata al pubblico, gratuita, che ha visto tanti partecipanti alla nostra giornata del 1° maggio –leggi INVITO– volta a commemorare la vittoriosa battaglia del 30 aprile 1849 dei combattenti della Repubblica romana contro i francesi, i quali pensarono di entrare spavaldamente a Roma e furono invece incredibilmente battuti. I francesi, guidati dal generale Oudinot, al termine dei combattimenti contarono 500 tra morti e feriti (gli italiani 200 tra morti e feriti) con 365 prigionieri poi subito rimessi in libertà dalla neonata gloriosa Repubblica romana che si curò generosamente anche dei feriti francesi.


Per le spiegazioni e il riconoscimento dei luoghi della battaglia -dalle mura vaticane e Porta cavalleggeri fino a Villa Corsini –
Vedi altre immagini

Di seguito le immagini con la signora Bruna Conti Del Canuto che ricorda ai partecipanti il suo antenato, il giovane tenente Paolo Narducci, caduto gloriosamente nella difesa di Porta Pertusa vedi immagine di Narducci link ripresa dal libro “I CADUTI PER ROMA”

La visita è proseguita tra i “lecci secolari” ricordati da Nino Costa nel suo libro “QUEL CHE VIDI E QUEL CHE INTESI” e si è conclusa a Villa Vecchia, dopo aver visto il monumento ai caduti francesi e le tracce dell’Ambulance.
Vedi altre immagini

Al termine saluti festosi:

Le associazioni Mutuo Soccorso e Istituto Internazionale di Studi Giuseppe Garibaldi, i garibaldini per l’Italia, l’associazione Nazionale Garibaldina di M. Antonietta Serra hanno celebrato insieme ad altri gruppi e altre associazioni la ricorrenza del 170° della Repubblica romana. Presente anche la nostra associazione e due classi dell’IC Giuseppe Gioacchino Belli con i loro professori.

Enrica Quaranta, portavoce dei garibaldini per l’Italia, introduce la manifestazione

Enrica Quaranta, portavoce dei garibaldini per l’Italia, introduce la manifestazione

Mara Minasi, responsabile del Mausoleo Ossario, cura l’organizzazione

Mara Minasi, responsabile del Mausoleo Ossario, cura l’organizzazione

Maria Antonietta Serra con Daniele Arru, pronti alla cerimonia.

Maria Antonietta Serra con Daniele Arru, pronti alla cerimonia.

Maurizio Marrale saluta Franco Tamassia, Giuseppe Garibaldi, Daniele Arru: sulla destra Enrico Luciani

Maurizio Marrale saluta Franco Tamassia, Giuseppe Garibaldi, Daniele Arru: sulla destra Enrico Luciani

Vedi altre immagini

La visita sui luoghi del 1849, richiesta dall’Istituto Svizzero di Roma, ha preso subito l’avvio da Villa Pamphili. I partecipanti, residenti in Svizzera , ma in stage a Roma per circa un anno hanno prontamente assecondato il conduttore, Enrico Luciani coadiuvato dal figlio Francesco e dalla consorte Francesca Nassi, che in taluni casi hanno facilitato la traduzione a tirocinanti in difficoltà con la lingua italiana.

Il gruppo al Mausoleo Ossario in foto con Francesco Luciani, Francesca Nassi insieme alla responsabile del Mausoleo, dr.ssa Mara Minasi

Il gruppo al Mausoleo Ossario in foto con Francesco Luciani, Francesca Nassi insieme alla responsabile del Mausoleo, dr.ssa Mara Minasi

Davanti al Fontanone foto di gruppo con Francesco Luciani, Francesca Nassi e il conduttore Enrico Luciani

Davanti al Fontanone foto di gruppo con Francesco Luciani, Francesca Nassi e il conduttore Enrico Luciani

Una particolare attenzione da parte gli studiosi a Villa Sciarra, molto apprezzata, anche sui bastioni sesto e settimo; da lì hanno ben compreso i movimenti dell’attacco francese.

Vedi altre immagini

Molta curiosità al Mausoleo Ossario , intrattenuti dalla dr.ssa Mara Minasi responsabile del Mausoleo che ha voluto gentilmente consentire l’apertura straordinaria dello stesso e ha saputo offrire agli studiosi un esauriente spiegazione sui caduti (1849-1870), accompagnandoli all’interno della cripta: imponente il sarcofago in porfido rosso di Goffredo Mameli.
Enrico Luciani, richiamando il nostro sito elaborato dal nostro Claudio Bove, leggi ha cliccato sui caduti stranieri: grande sorpresa per loro vedere non pochi nomi di caduti Svizzeri. Ne è seguita la ricerca dei nomi incisi sulle lapidi. In immagine vedi Bartolomeo Rozat (Rosat) e più in basso Giovanni Sallè.
La visita ha trattato anche il Fontanone, il cui meccanismo idraulico potrà esser visto l’11 e il 12 maggio con Open House, e si è poi conclusa al Parco gianicolense tra i busti di Colomba Antonietti e di Pisacane. Anche gli svizzeri, in finale, non hanno saputo rinunciare allo sparo del cannone…
Buona giornata e tanti complimenti per tutti. Grazie.

Elenco delle attività dell'anno 2019

Archivio attività