Attività

Si sta consultando l'anno: 2019
| Elenco delle attività dell'anno corrente | Visualizza le attività degli anni precedenti »

Una bella cerimonia, leggi INVITO, presente anche il Chargé d’affaires a.i. Szymon Wojtasik dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma, il quale ha parlato e ringraziato Franco Tamassia per il suo intervento in favore dei combattenti polacchi. Malgrado l’impegno delle due associazioni e la presenza della Banda Musicale della Polizia locale di Roma capitale, un poco di rammarico per la scarsa presenza di pubblico.

Svolta la visita sui luoghi di Villa Sciarra del 1849, all’uscita i partecipanti avevano avuto modo di vedere al lavoro la società di restauro dei pannelli e, per caso, proprio quello delle brecce a Villa Sciarra…

Sono stati già sistemati quelli del 3 giugno e della colonna crucifera, e quelli a Porta San pancrazio, Mausoleo Ossario e a Villa Spada; si proseguirà fino a quelli collocati per i monumenti del Gianicolo fino al Faro degli italiani d’Argentina. Di seguito le immagini di alcuni pannelli già sistemati.


E tutto ciò a spese dell’associazione A. Cipriani e Comitato Gianicolo che quanto prima vorrà investire direttamente anche su Villa Sciarra per un settimo bastione godibile dal pubblico.
Contiamo di avere il sostegno e l’apporto dei soci dell’Associazione Villa Sciarra…, ma dopo la cerimonia della premiazione e il vostro ringraziamento a noi per i premi donati – grazie – siamo rimasti un po’ stupiti. Nelle vostre notizie Facebook e simili, pochissime segnalazioni su di noi , sul nostro poster , e neppure un cenno sulla visita guidata da noi svolta il giorno 4 giugno 2019 di cui avevamo riportato le immagini <leggi> e men che meno sul progetto di aprire al pubblico la passeggiata sul settimo bastione…
Eppure noi continuiamo a sostenere, come spesso facciamo, le attività delle Associazioni e in specie quella di Villa Sciarra. E la presenza di Noemi Cavicchia Grimaldi al lavoro con voi nella giornata delle premiazioni di domenica 9 ne ha offerto testimonianza con la consegna delle 15 copie del poster.
Per dare illustrazione al poster, nel quale si vede anche la zona di Villa Sciarra nel 1849, lo pubblichiamo.

Nell’ambito della manifestazione “UNO SCATTO PER VILLA SCIARRA ”Prima Mostra fotografica e di acquarelli a Villa Sciarra” leggi LOCANDINA , organizzata dal 31 maggio al 7 giugno dagli AMICI DI VILLA SCIARRA, guidati dal loro impavido presidente Federico Marolla, abbiamo partecipato alla terza giornata che ha avuto per tema, come riportato dal titolo, il libro di Cartocci e la visita sui luoghi del 1849.
Bella e approfondita è stata la relazione svolta dal medico Alessandro Cartocci con riferimento alle strade di Monteverde e dintorni, come ampiamente descritte nel suo bel libro LA FACCIA DELLE STRADE – che riporta la toponomastica garibaldina, immagini, notizie storiche , curiosità a Villa Sciarra e dintorni. Molte e davvero interessanti le notizie, sorprendente come le strade possono far rivivere uomini e tempi, e suscitare ricordi altrimenti perduti. Un libro davvero meritorio, imperdibile!

Nostra nota di ringraziamento per Alessandro Cartocci
Alessandro Cartocci è un amico della nostra Associazione, da tempo, sin da quando cercammo di rinnovare un Museo “fuori luogo” e iniziammo una comune battaglia per far aprire un Museo sì, ma della Repubblica romana del 1849. Tanta stima tra di noi per la nostre riconosciute passioni per il 1849. Di lui non dimentichiamo la sua notevole scoperta su uno sconosciuto panorama pittorico dell’assedio di Roma al centro della Mostra Roma veduta, organizzata a Piazza Poli dall’Istituto Centrale per la Grafica, e neppure il dono che ci ha fatto – quando collaborava con l’arch. Santini al Museo allora detto garibaldino- per una cosa a noi cara: l’immagine di Amilcare Cipriani riferita al diploma di adesione alla Legione Cipriani per la spedizione in Grecia.

Nel suo libro egli riporta taluni nostri commenti e immagini ripresi dal nostro sito “comitatogianicolo.it” -vedi pagg 78 e 79, ma soprattutto, come cittadino e come storico, si dichiara grato (leggi pag. 63) al Comitato Gianicolo, e segnatamente agli amici Enrico Luciani e Cesare Balzarro per aver ideato e realizzato l’itinerario garibaldino e risorgimentale sul Colle del Gianicolo, con l’installazione permanente di nove pannelli illustrativi sui luoghi delle battaglie del 1849. Grazie Alessandro, sei un signore!

Al termine della conferenza di Cartocci, siamo stati chiamati ad una breve presentazione dei luoghi dei combattimenti a Monteverde per la difesa di Roma del 1849. Abbiamo perciò svolto una conferenza/visita virtuale simile a quella che noi svolgiamo nelle scuole quando queste vogliono preparare gli alunni in modo adeguato alla visita che poi si effettua sui luoghi veri.

Al termine della conferenza un gruppo di partecipanti ha voluto però ancora approfondire e ha confermato, limitatamente al percorso sul sesto e settimo bastione di Villa Sciarra, di voler vedere i luoghi anche affrontando alcune asperità del cammino sui bastioni. Bravi.

Durante il percorso abbiamo mostrato alcune immagini di Raffet

Bastione settimo visto dall'interno (ora c’è il terrapieno) Viene costruita una impalcatura per il cammino di ronda, e una squadra di civili sta scavando una trincea.

Bastione settimo visto dall’interno (ora c’è il terrapieno)
Viene costruita una impalcatura per il cammino di ronda, e una squadra di civili sta scavando una trincea.

Bastione settimo visto dall'esterno (attuale Via Livraghi). Siamo di fronte alla breccia del settimo e i francesi stanno sparando sull'ottavo bastione.

Bastione settimo visto dall’esterno (attuale Via Livraghi).
Siamo di fronte alla breccia del settimo e i francesi stanno sparando sull’ottavo bastione.

E’ su questa parte della Villa che noi vogliamo l’affaccio su MONTEVERDE.
Per questo chiediamo che il settimo bastione sia aperto al passaggio del pubblico e delle scolaresche!

Tanti gli alunni e i professori che arrivano alla nostra manifestazione, indetta come da INVITO. Si visitano i luoghi: san Pancrazio, Villa Corsini , Vascello e Casale Giacometti, e anche il Museo delle Repubblica romana, oggi aperto proprio per la ricorrenza del 3 giugno (e per lo spogliatoio… grazie). Visite festose, con nostri accompagnatori ben impegnati (Daniela Donghia, Roberto Calabria, Noemi Grimaldi , Ivana Colletta, Massimo Capoccetti) e un gruppo giovani assai pronto a sostenere la manifestazione.


Poi la cerimonia con tante musiche: CORI e FLAUTI. Si suona, si canta e si raccontano le memorie : bravi Giuseppe Testa dell’Università di Roma e Lodovica Pagano della V L dell’IPSSEOA A. Vespucci, a leggere e a far rivivere, lui: la morte di Enrico Dandolo dei Bersaglieri Lombardi; lei: la storia di Gerolamo Induno, combattente e futuro pittore del Risorgimento. Emozionata Carla Vitali in Solari, nel parlare dell’antenato cugino Leone Paladini, l’autore dell’immagine come erano i luoghi nel 1849, immagine che l’Associazione A. Cipriani Comitato Gianicolo fa conoscere a tutti sin dal 2004. Ma si emoziona anche Enrico Luciani nel parlare del suo grande amico Cesare Balzarro che ha appena compiuto novantanni AUGURI. Tra i doni ai partecipanti (dépliant, bandierine, collari tricolori) anche il suo più recente lavoro IO C’ERO. Insomma c’è tanta bella gente, che ha passione, e ci sono tanti bravi giovani studenti che vengono a ricordare il 170° della Repubblica romana o che iniziano a conoscerla…
Premiate le scuole, le professoresse, i professori e i loro alunni , vedi targhe ricordo in loro onore

IC Largo Oriani e Manzoni

IC Largo Oriani e Manzoni

IC Via Fabiola e Bezzi

IC Via Fabiola e Bezzi

IPSSEOA A. Vespucci

IPSSEOA A. Vespucci

Al termine sfidiamo amorevolmente gli alunni ancora presenti a un giochino/quiz garibaldino con l’Europa a premio… Quasi tutti bravi a indovinare e specialmente quelli della III A Accoglienza dell’IPSSEOA. Bravi!

I flauti e i cori delle due scuole IC Via Fabiola e Bezzi e IC largo Oriani e Manzoni

I flauti e i cori delle due scuole IC Via Fabiola e Bezzi e IC largo Oriani e Manzoni

La memoria dei luoghi

La memoria dei luoghi

Enrico Luciani con il prof. Roberto Cilona, il promotore nelle scuole della giornata “per non dimenticare”

Enrico Luciani con il prof. Roberto Cilona, il promotore nelle scuole della giornata “per non dimenticare”

Gli alunni della III A Accoglienza dell’IPSSEOA A. Vespucci

Gli alunni della III A Accoglienza dell’IPSSEOA A. Vespucci

x

I garibaldini dell’ARTA

I garibaldini dell’ARTA

I Bersaglieri della Fanfara di Roma

I Bersaglieri della Fanfara di Roma

Enrico Luciani con il Municipio XII: la Presidente Silvia Crescimanno, l’Assessore Fabiana Tomassi

Enrico Luciani con il Municipio XII: la Presidente Silvia Crescimanno, l’Assessore Fabiana Tomassi

Roberto Calabria intervista Carla Vitali in Solari, venuta insieme a Elena Vitali Sandrelli, cugine discendenti di Leone Paladini

Roberto Calabria intervista Carla Vitali in Solari, venuta insieme a Elena Vitali Sandrelli, cugine discendenti di Leone Paladini

Giuseppe Testa, dell’Università di Roma Tor Vergata racconta la morte di Enrico Dandolo

Giuseppe Testa, dell’Università di Roma Tor Vergata racconta la morte di Enrico Dandolo

Lodovica Pagano, dell’IPSSEOA A. Vespucci, parla di Gerolamo Induno, pittore, combattente nella Compagnia Medici a difesa del Vascello e perciò amico di Leone Paladini

Lodovica Pagano, dell’IPSSEOA A. Vespucci, parla di Gerolamo Induno, pittore, combattente nella Compagnia Medici a difesa del Vascello e perciò amico di Leone Paladini

Gea Grimaldi, Ines Pietracci, Enrico Luciani, Ivana Colletta, Giovanna De Luca

Gea Grimaldi, Ines Pietracci, Enrico Luciani, Ivana Colletta, Giovanna De Luca

I coniugi Noemi e Ruggero Grimaldi

I coniugi Noemi e Ruggero Grimaldi

Daniela Donghia ha terminato la visita guidata e arriva alle spalle di Ivana Colletta

Daniela Donghia ha terminato la visita guidata e arriva alle spalle di Ivana Colletta

Claudio Bove e Massimo Capoccetti per gli auguri a Cesare Balzarro

Claudio Bove e Massimo Capoccetti per gli auguri a Cesare Balzarro

Il Municipio XII tra noi: accanto a Enrico Luciani l’assessore Fabiana Tomassi e il presidente Silvia Crescimanno: sulla destra Antonio Cardellini che farà il racconto della battaglia del 3 giugno

Il Municipio XII tra noi: accanto a Enrico Luciani l’assessore Fabiana Tomassi e il presidente Silvia Crescimanno: sulla destra Antonio Cardellini che farà il racconto della battaglia del 3 giugno

Claudio Bove e Enrico Luciani consegnano alla figlia ANNA, sulla sinistra, la targa ricordo dedicata a Cesare Balzarro per i suoi 90 anni e a premio dei suoi studi per Monteverde e la sua memoria storica

Claudio Bove e Enrico Luciani consegnano alla figlia ANNA, sulla sinistra, la targa ricordo dedicata a Cesare Balzarro per i suoi 90 anni e a premio dei suoi studi per Monteverde e la sua memoria storica

Enrico Luciani, presidente Associazione A. Cipriani e Comitato Gianicolo, con Silvia Crescimanno, presidente Municipio XII, scoprono a Casale Giacometti la Targa ricordo per i combattenti del 1849

Enrico Luciani, presidente Associazione A. Cipriani e Comitato Gianicolo, con Silvia Crescimanno, presidente Municipio XII, scoprono a Casale Giacometti la Targa ricordo per i combattenti del 1849

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Tutti provano a giocare ma … oltre a Garibaldi, Mazzini, e altri c’è pure da indovinare il numero degli Stati Europei

Tutti provano a giocare ma … oltre a Garibaldi, Mazzini, e altri c’è pure da indovinare il numero degli Stati Europei

Eccoli gli Stati nell’Unione Europea disegnati su un 33 centimetri

Eccoli gli Stati nell’Unione Europea disegnati su un 33 centimetri

Le tante immagini della giornata, sono state organizzate nei seguenti gruppi immagini: per vederle cliccare la singola lettera in rosso dei seguenti capitoli:

A Visite guidate sui territorio: da Donna Olimpia/san Pancrazio arrivano i francesi e occupano Casino dei Quattro Venti. La visita termina al parco o si va al Museo repubblica romana
B La MEMORIA sui luoghi: MUSICHE CORI FLAUTI, letture e rappresentazioni storiche
C LE PREMIAZIONI : IC VIA FABIOLA E BEZZI – IC LARGO ORIANI E MANZONI – IPSSEOA A. VESPUCCI per alunni, professoresse e professori
D LA TARGA RICORDO per CESARE BALZARRO… memoria storica di Monteverde – 90 anni, AUGURI
E UNA TARGA SU CASALE GIACOMETTI , l’IPSSEOA legge IO C’ERO – da Giovanni Fedele di ALATRI.
Targa per Antonello Soccorsi . Al termine anche un QUIZ a premi: se si indovina un poco di storia… c’è un 33 centimetri per l’EUROPA

  • NOTIZIE
    • post: L’IPSSEOA A. Vespucci segnala la sua giornata al Gianicolo sul sito della scuola LEGGI

  • RINGRAZIAMENTI
    • al giornalista Corrado Augias per il suo articolo del 2 giugno su la Repubblica LEGGI
    • Al fotografo Marco Lanciani che ha pazientemente seguito la manifestazione con le numerose immagini

I luoghi dei Francesi

I luoghi dei Francesi

Breccia del 3 giugno

Breccia del 3 giugno

Al termine della visita, le proff. Ida Iannazzo e Arianna Capuzzo ricevono da Enrico Luciani l’immagine dal plastico del Museo del Genio, premio/dono da collocare nelle sede di Via Fabiola

Al termine della visita, le proff. Ida Iannazzo e Arianna Capuzzo ricevono da Enrico Luciani l’immagine dal plastico del Museo del Genio, premio/dono da collocare nelle sede di Via Fabiola

Con Enrico Luciani e Giovanna De Luca la visita sui luoghi parte dalla scuola di Via Fabiola alle 8,45 con le professoresse Ida Iannazzo e Arianna Capuzzo. Si cammina per vie del quartiere: da Piazza Ceresi a Vicolo Vicinale, largo Grigioni fino al punto dove Raffet nel suo disegno ha collocato la breccia. Questa breccia dal punto di vista cartografica è stata poi individuata dagli studi della nostra Associazione A. Cipriani e segnatamente dal nostro vice Presidente Cesare Balzarro.


Sul prato si è camminato fino a localizzare l’attuale Vicolo Vicinale al suo termine; poco altro da vedere a parte le griglie per lo scorrimento delle acque che Enrico Luciani ha spiegato come esse, di fatto, siano le medesime del 1849. Usciti dalla Villa i ragazzi avrebbero voluto proseguire fino ai luoghi dei combattimenti del 3 giugno, tanto più dopo aver visto l’immagine di Paladini avuta in omaggio, ma la prof. Iannazzo ha limitato la visita alle ore 11, giusto in tempo per vedere la Mini Mostra su Roma 1849 al nostro Circolo.
I ragazzi hanno mostrato una certa attenzione alla Mini Mostra e alle mappe del territorio del 1849.
Molta curiosità a donna Olimpia per l’arrivo della scolaresca dell’IC Fabiola nella nostra sede… non pochi di loro, infatti, sono abitanti proprio di Donna Olimpia.

Elenco delle attività dell'anno 2019

Archivio attività