Attività

Si sta consultando l'anno: 2017
| Elenco delle attività dell'anno corrente | Visualizza le attività degli anni precedenti »

Prima della manifestazione del 9 febbraio così avevamo scritto alla stampa”:

…. noi partecipiamo alla cerimonia istituzionale delle 9,30 fino alle 10 con la speranza che essa diventi sempre più la giornata unitaria per Roma medaglia d’oro. Consegneremo al Sindaco, o a chi per lei, la nota per la riapertura….. e parteciperemo alle altre manifestazioni indette dalle singole associazioni militari e combattentistiche, cui consegneremo la lettera in copia e chiederemo unità d’intenti. Grazie. Enrico Luciani

Infatti

da ottobre come associazione A. Cipriani ComitatoGianicolo avevamo scritto in tal senso al Sindaco di Roma, leggi lettera, e ancora attendiamo risposta. E la situazione del Mausoleo è ormai alla chiusura. Apre il giovedì mattina per due ore e il Sacrario è sempre chiuso perché il restauro è fermo. La ferita rimarrà anche il 9 febbraio … Chiediamo la “RIAPERTURA DEL MAUSOLEO”

E così abbiamo fatto, con la nostra presenza al Mausoleo,

alla cerimonia istituzionale

alle 9,30 ove ha celebrato il 9 febbraio il Vice Sindaco di Roma: Luca Bergamo insieme al rappresentante di Roma Metropolitana: Paolo Ferrara e a Michele Baldi per la Regione Lazio .

e poi alle altre manifestazioni,

alle 10 quella dell’ Associazione Nazionale Giuseppe Garibaldi di Anita Garibaldi, con il Gruppo del Matese, delle Crocerossine e dell’associazione “Mille Donne per l’Italia”, manifestazione assai partecipata e itinerante, fino ai monumenti di Garibaldi e di Anita alla quale si è unita l’associazione Varese per l’Italia e poi conclusa al Casale Giacometti con l’apposizione di una targa in ricordo del varesino Enrico Dandolo

E sempre alle 10 , al Museo R.R. la manifestazione promossa da “GLI AMICI DI RIGHETTO”, presenti per noi Antonio Cardellini con l’ amico Mario Savelli

Vedi immagini

Siamo poi tornati al Mausoleo per seguire la cerimonia , alle 11, di quattro associazioni,

L’ ISTITUTO INTERNAZIONALE DI STUDI GIUSEPPE GARIBALDI , L’ASS. GARIBALDINI PER L’ITALIA, L’ ASS. NAZ. DI MUTUO SOCCORSO REDUCI GARIBALDINI, L’ASS. NAZIONALE GARIBALDINA,

Vedi immagini

e a tutti, con il saluto di Enrico Luciani, abbiamo consegnato copia della lettera inviata al Sindaco

leggi lettera

Auguriamoci che l’esperienza di oggi sia foriera di iniziative comuni.

Una bella ed attenta partecipazione dei soci ha consentito un’assemblea molto produttiva. I soci infatti, ringraziati il Consiglio Direttivo e il Presidente per la esauriente documentazione ricevuta preventivamente all’assemblea, hanno voluto da subito, su mozione di Antonio Cardellini, votare all’unanimità l’approvazione del Bilancio 2016.

La relazione, disponibile in lettura leggi, ha quindi affrontato il successivo punto all’ordine del giorno : Biblioteca, Scuola/Lavoro e indirizzi programmatici dell’Associazione per l’anno 2017.

Molto approfondito l’esame della Biblioteca: riconoscimenti al lavoro svolto in precedenza dalla Bibliotecaria Mariarosa Carrano e più recentemente dalla Bibliotecaria Giovanna de Luca , entrambe purtroppo assenti nella giornata, e assai richiamate dall’assemblea con sentiti, affettuosi applausi. Al tavolo della Presidenza dell’assemblea, tenuta da Noemi Grimaldi e assistita dalla segretaria Mariapaola Pietracci Mirabelli, è stata invitata l’altra Bibliotecaria Stefania Cassia, da poco inseritasi nell’associazione.

Particolarmente atteso e rivelatosi di grande interesse l’intervento del Vice Presidente dell’associazione, l’ing. Cesare Balzarro, che ha saputo tener viva l’attenzione parlando del DIZIONARIO GEOGRAFICO UNIVERSALE di B.E. Cressoni , Torino 1854, da lui donato alla Biblioteca come già fatto per altri documenti originali e antichi, già visibili sul sito in modo assai elegante, grazie alla disposizione trovata da Claudio Bove.

Vai ai LIBRI Vai ai FILMATI e Video a disposizione Vai ai FILM Video (DVD)
Vai alle MUSICHE (CD/DVD) Vai ai BANDI DELLA REPUBBLICA ROMANA del 1849 Vai ai GIORNALI

Cesare ha spiegato il significato importante di tale Dizionario, già anticipato ai soci con un appunto pro-memoria, leggi.

Prima di concludere, Balzarro ha trovato modo di ricordare il 1861 e l’Unità d’Italia e l’importante studio “Garibaldi e la Francia” da noi presentato nei primi anni 2000 all’Ambasciata di Francia, lavoro che pur elogiato visibilmente non fu però finanziato. Segnala compiaciuto la sintonia di questo nostro lavoro con la grande Mostra “Napoléon III et l’Italie NAISSANCE D’UNE NATION 1848-1870”, organizzata dai francesi a Parigi nel 2011, una mostra ben documentata con una pubblicazione, dal titolo omonimo, preziosa e completa anch’essa presente nella nostra Biblioteca.

Prima di proseguire nell’esame dei punti all’ordine del giorno, Enrico Luciani e Cesare Balzarro hanno consegnato le TESSERE 2017 ai soci, una tessera importante perché ricorda il lavoro svolto in tanti anni da chi ha sostenuto il nostro impegno quasi ventennale. Visibile soddisfazione è apparsa tra i soci, sono state ritirate 27 tessere in un clima di grande amicizia e stima reciproca che sapremo riportare anche ai soci oggi assenti, moltissimi giustificati, con appuntamenti mirati per la consegna. E ciò anche per le tessere speciali riservate a non richiedenti per noi significativi, come indicato nella relazione GRAZIE.

Bellissima la consegna tessere: assai gioiosa.

Vedi altre immagini consegna tessere

La riunione è poi proseguita con l’esame delle visite guidate la ricerca di maggiori rapporti con le scuole . Sono state affrontate anche talune proposte più difficili. In particolare pesa la situazione al Mausoleo, il recupero della zona del 3 giugno e dell’Arco dei Venti –Cardellini pone dubbi.

La riunione si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti della ing. Maria Elena D’Effremo che si mostra assai vicina all’attività della nostra Associazione.

Vedi altre immagini

foto di gruppo per i resistenti fino alla fine……

foto di gruppo per gli ultimi rimasti

foto di gruppo compresa Mariapaola

 

Enrico Luciani con la dr.ssa Sabina Iacobucci che eccepisce sull’immagine

Pubblichiamo con piacere tre foto dell’Arch. Giovanni Iacobucci, scelte tra quelle Inviate dalla nipote

Sabina Iacobucci, come promesso in occasione della nostra visita guidata al pubblico – da largo 3 giugno 1849 fino al Mausoleo – dello scorso 14 gennaio leggi

Il presidente ha sottolineato la situazione finalmente positiva del Bilancio, dopo alcuni anni di vere sofferenze. Un risultato, ha detto, che si è ottenuto non soltanto a seguito di maggiori finanziamenti derivanti dai contributi volontari dalle scuole e dal protocollo Scuola/lavoro realizzato con l’I.S. Federico Caffè, ma anche dall’aumentato volontariato dei soci e dall’attività gratuita della gestione del sito che da sola, quest’anno, grazie alla generosità di Claudio Bove, ha consentito un risparmio sui costi di oltre mille euro. Dopo l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2016 Enrico Luciani ha pure riferito al Consiglio i punti programmatici per il 2017.

Bellissima vista guidata tenuta da Roberto Calabria con l’assistenza di Luciani. Fortunata la condizione climatica: tempo rigido ma non piovoso e splende il sole per la gioia di tutti. Tra i partecipanti il giovane dr. Claudio Mancini, il gruppo del Dr. Capoccetti, il gruppo del medico dr. Stefano Frontespezi, e Sabina Iacobucci pronipote dell’Arch. Giovanni Jacobucci.
Grande interesse sui luoghi e sulla storia da parte dei partecipanti e grandi curiosità su aneddoti e interpretazioni. Sabina Iacobucci eccepisce sull’immagine vista nell’appunto consegnato da Luciani, ripreso da una autorevole pubblicazione riguardante il Mausoleo.
Al termine grandi consensi per noi e loro richiesta per una nuova visita al Parco del Gianicolo e al Museo della Repubblica romana. Offrono con decisione un loro libero contributo per la nostra associazione. Grazie.
E un nostro grazie va alla dr.ssa Mara Minasi che ha fatto aprire il Mausoleo per l’occasione.

Foto ricordo al Mausoleo

A ritroso il nostro normale percorso. Dall’ottavo bastione si entra a Villa Sciarra , settimo bastione, da dove si cammina per arrivare al sesto bastione, vedere le brecce dei francesi e poi uscire dall’altro ingresso di Villa Sciarra.

Vedi altre immagini della visita

Elenco delle attività dell'anno 2017

Archivio attività