Attività

Si sta consultando l'anno: 2021
| Elenco delle attività dell'anno corrente | Visualizza le attività degli anni precedenti »

lunedì 30 agosto alle ore 10,30

Una delegazione della nostra Associazione, composta da:

Noemi Cavicchia Grimaldi, Daniela Donghia, Giacomo Bucolo Ines (Marisa) Pietracci,

si è recata al Gianicolo per depositare un omaggio floreale sulla tomba di Anita Garibaldi nella ricorrenza del secondo centenario della nascita.

 

La rievocazione di Anita è stata celebrata davanti al pannello illustrativo che ricorda al pubblico la figura di Anita. Il pannello per il monumento di Anita fu collocato dalla nostra Associazione il 9 febbraio 2009 <<vedi>>

Leggi commento su Anita Garibaldi ripreso dalla Enciclopedia delle donne

Rendiamo omaggio alla sua memoria di vera combattente, spesso partecipe alle nostre iniziative sulla Repubblica Romana del 1849 nel periodo del suo mandato di delegata alla Memoria del Comune di Roma nella giunta Marino.

La ricordiamo con affetto e gratitudine nella giornata di memoria, celebrata il 3 luglio 2014 nell’AULA GIULIO CESARE, in occasione della ricorrenza della promulgazione della Costituzione della Repubblica Romana del 1849 che ha visto anche la premiazione della nostra associazione con medaglia capitolina. << Leggi >>

Luciano Manara, capo dei bersaglieri lombardi venuti a combattere per la difesa di Roma del 1849, eroe al Gianicolo, e già grande combattente nelle cinque giornate di Milano
Andrea Aguyar – venuto in Italia dall’America quale compagno di Garibaldi, rimarrà sempre accanto a lui. L’unico per il quale sia stato visto piangere il generale Garibaldi alla notizia della sua morte; è ben ricordato nella poesia di Cesare Pascarella, “Storia Nostra”. Non ha un busto al Gianicolo, per questo ci stiamo battendo, insieme ad altre associazioni, per erigere una erme. Vi informeremo per la sottoscrizione….

In ricordo della morte dei due grandi personaggi riproponiamo un testo che abbiamo presentato nel 2009 in Trastevere, al Museo di Roma in Trastevere, cui ci auguriamo di tornare per ricordarli ancora .

LEGGI di seguito testo e immagini in chiaro

Una bella figura quella di Guglielmo Epifani, che il nostro presidente ha voluto salutare a ricordo dei comuni trascorsi politici e anche per amicizia familiare -conosceva la famiglia di Enrico Luciani infatti, dal padre Gino, segretario provinciale dei poligrafici e cartai della CGIL quando Epifani entrò nel 1979 come segretario generale aggiunto della categoria dei lavoratori poligrafici e cartai.

La salma di Guglielmo Epifani, coperta da rose rosse, lascia la chiesa

La salma di Guglielmo Epifani, coperta da rose rosse, lascia la chiesa

Ma lo abbiamo anche conosciuto come associazione per i contatti alle visite guidate e per il lavoro svolto nell’anno 2010 quando l’associazione Amilcare Cipriani aiutò la Fondazione Pietro Nenni, presieduta dallo storico socialista Giuseppe Tamburrano , ad organizzare, nel 120° anniversario, la mostra all’Archivio di Stato

il PRIMO MAGGIO TRA FESTA E REPRESSIONE (mostra storico-documentaria).

Vedi foto 1 e foto 2.

Occorrevano infatti notizie su Cipriani che noi fornimmo all’organizzazione, compresa una immagine del nostro Amilcare che fece bella mostra tra quelle pubblicate, di grande valore storico. La mostra durò fino al 31 ottobre <leggi>.

Incontrammo Guglielmo Epifani, in veste di segretario nazionale CGIL (Susanna Camusso gli subentrerà poco dopo nella carica- il 3 dicembre); ci parlammo e salutammo affettuosamente, con una foto che ci fa piacere ricordare.

Guglielmo Epifani con Giuliana Limiti ed Enrico Luciani

Guglielmo Epifani con Giuliana Limiti ed Enrico Luciani

Elenco delle attività dell'anno 2021

Archivio attività