Bella visita guidata per le terze D e F dell’IC A. Balabanoff. che da subito ricevono da noi l’immagine di Paladini come erano i luoghi del 3 giugno 1849 e il nostro dépliant IL GIANICOLO E LA REPUBBLICA ROMANA DEL 1849.
Una visita assai impegnativa- dalle 9,30 fino alle 13- che tocca i più importanti luoghi dei combattimenti del 1849: Villa Pamphili ,Villa Sciarra -Vedi Nota-, Villa Spada, e il Mausoleo Ossario nei pressi di San Pietro in Montorio e, dopo il cannone, anche la vista di parte del Parco Gianicolense con i suoi busti e monumenti. Bravi tutti. Classi molto attente che ci ringraziano con un libero contributo da loro dichiarato modesto ma per noi di grande valore… Grazie

NOTA Entrati in Villa Sciarra un regalo inaspettato: oggi la Villa è ancor più bella a causa del manto giallo per le caduta foglie del Ginkgo biloba, unica specie di pianta ancora sopravvissuta della famiglia Ginkgoaceae. È un albero antichissimo le cui origini risalgono a 250 milioni di anni fa – nel Permiano- e per questo è considerato un fossile vivente.

Daniela Donghia e Massimo Capoccetti con le professoresse Valentina Giacalone, Anna Rita Nucci, Cristina Ganassi, Imma Germinario

Daniela Donghia e Massimo Capoccetti con le professoresse Valentina Giacalone, Anna Rita Nucci, Cristina Ganassi, Imma Germinario

Enrico Luciani tra le professoresse Valentina Giacalone e Anna Rita Nucci a Villa Sciarra: alle spalle il manto giallo per le caduta foglie del Ginkgo biloba

Enrico Luciani tra le professoresse Valentina Giacalone e Anna Rita Nucci a Villa Sciarra: alle spalle il manto giallo per le caduta foglie del Ginkgo biloba

Clicca per vedere altre immagini
[nggallery id=795]