Svolta la visita sui luoghi di Villa Sciarra del 1849, all’uscita i partecipanti avevano avuto modo di vedere al lavoro la società di restauro dei pannelli e, per caso, proprio quello delle brecce a Villa Sciarra…

Sono stati già sistemati quelli del 3 giugno e della colonna crucifera, e quelli a Porta San pancrazio, Mausoleo Ossario e a Villa Spada; si proseguirà fino a quelli collocati per i monumenti del Gianicolo fino al Faro degli italiani d’Argentina. Di seguito le immagini di alcuni pannelli già sistemati.
[nggallery id=735]
E tutto ciò a spese dell’associazione A. Cipriani e Comitato Gianicolo che quanto prima vorrà investire direttamente anche su Villa Sciarra per un settimo bastione godibile dal pubblico.
Contiamo di avere il sostegno e l’apporto dei soci dell’Associazione Villa Sciarra…, ma dopo la cerimonia della premiazione e il vostro ringraziamento a noi per i premi donati – grazie – siamo rimasti un po’ stupiti. Nelle vostre notizie Facebook e simili, pochissime segnalazioni su di noi , sul nostro poster , e neppure un cenno sulla visita guidata da noi svolta il giorno 4 giugno 2019 di cui avevamo riportato le immagini <leggi> e men che meno sul progetto di aprire al pubblico la passeggiata sul settimo bastione…
Eppure noi continuiamo a sostenere, come spesso facciamo, le attività delle Associazioni e in specie quella di Villa Sciarra. E la presenza di Noemi Cavicchia Grimaldi al lavoro con voi nella giornata delle premiazioni di domenica 9 ne ha offerto testimonianza con la consegna delle 15 copie del poster.
Per dare illustrazione al poster, nel quale si vede anche la zona di Villa Sciarra nel 1849, lo pubblichiamo.