Attività

Si sta consultando l'anno: 2015
| Elenco delle attività dell'anno corrente | Visualizza le attività degli anni precedenti »

Una visita al Cimitero Acattolico programmata dall’associazione A. Cipriani nell’ambito del percorso laico da svolgere in occasione del Giubileo. Il primo appuntamento è il ricordo per Alessandro Gavazzi. Un significativo gruppo di soci e amici dell’associazione visita i luoghi grazie alla eccellente guida del giovane Enrico Schiavulli , il quale ci ha consentito di conoscere da vicino e con esaurienti richiami storici anche la Piramide Cestia, recentemente restaurata. Di seguito le immagini della bella mattinata trascorsa.

A-DSC_2058
B-IMG_0259 C-IMG_0251 - . acatt
Vedi immagini del percorso Vedi tombe particolari
Un caro saluto a due amici dell’Associazione
51-IMG_0219 52-IMG_0297

 

Una bellissima mattinata  che ha consentito alla nostra  Noemi Cavicchia di fare una esperienza diretta con i ragazzi. Dopo le spiegazioni del nostro sito, tuttora all’ingresso del Museo, il giudice onorario Noemi ha diligentemente seguito i tempi e i contenuti del lavoro svolto dai ragazzi, con testi e commenti che hanno riguardato l’intero percorso risorgimentale fino alla prima guerra mondiale. Bravissimi, … si vede che sono alunni della prof. Maria Pia Blasi, complimenti.

Peccato che non si sia potuto visitare la Sala delle Bandiere, chiuso pochi giorni fa per restauro.

Da sinistra: la prof.ssa Maria Pia Blasi, Noemi Cavicchia Grimaldi, Enrico Luciani, Carmela Geremia

Da sinistra: la prof.ssa Maria Pia Blasi, Noemi Cavicchia Grimaldi, Enrico Luciani, Carmela Geremia

Vedi altre immagini

Abbiamo partecipato  con grande piacere alla Conferenza svolta  dall’amico Alessandro Cartocci che ha saputo  ricordare  i momenti più importanti della  realizzazione del Mausoleo Ossario. Il monumento fu inaugurato nel 1941 da Mussolini . La Commissione Esecutiva che pubblicò il libro AI CADUTI PER ROMA era presieduta dal Generale Ezio Garibaldi, Presidente della Società Giuseppe Garibaldi fondata dall’Eroe in Roma nel 1871 e il Segretario Generale della Commissione era Antonio Reggiani.

La dr.ssa Mara Minasi nel suo intervento ha sottolineato la sacralità del Mausoleo e del luogo –nel 1849 là era la Batteria del Pino-,  nonché la solennità della giornata che è stata evocata anche dalle suggestive immagini di un filmato Luce in parte inedito che fotografa i momenti salienti della cerimonia di inaugurazione del monumento con la solenne processione che portò alla traslazione del corpo del giovane Mameli nella cripta gianicolense. Cartocci nelle conclusioni ha ricordato le vicende del Mausoleo che, dopo il ricorso di Ezio Garibaldi avverso una non corretta assegnazione, fu poi riaffidato moralmente alla Società Mutuo Soccorso Reduci Garibaldini “Giuseppe Garibaldi”.

lms


Una riunione davvero attesa, convocata  dopo quattro anni di silenzio. Presenti per la nostra associazione Enrico Luciani e Carlo Accica, che  hanno intrattenuto rapporti costruttivi con le associazioni presenti e con la responsabile Tiziana Biolghini. Dopo un dibattito franco  si è proceduto finalmente alla elezione dei nuovi organismi.

Dopo la nostra rinuncia ad avere un rappresentante nel Consiglio di Presidenza, pur a portata di mano, abbiamo scelto come nostro rappresentante per  l’Osservatorio regionale: Pascal La Delfa dell’Associazione Oltre le parole  Teatro civile: Ci ha convinto per i progetti esposti e per il suo intervento anche critico con la precedente gestione ARTeS … con ARTeS abbiamo battagliato anche noi.
Pascal, tra l’altro, insieme a Leonardo Petrillo è autore del testo su Ciceruacchio interpretato da Massimo Wertmuller nel video allestito al Museo della  Repubblica romana. BRAVO!

Nell’occasione ricordiamo la nostra premiazione all’attore Massimo Wertmuller nella manifestazione del 3 luglio 2013 al Mausoleo Gianicolense leggi link

Pascal, così ci ringrazia:

 

Carissimo Enrico,
grazie per il sostegno e le belle parole!

Spero di fare un buon lavoro e smuovere un po’ Artes, nonchè meritarmi la vostra fiducia!
Rimango a disposizione per qualsiasi collaborazione e ti invito a visitare sia il sito della mia associazione (www.teatrocivile.it) sia quello dell’Asi Ciao http://www.asiciaoroma.it/, cui la mia associazione è affiliata e ha contribuito alla mia elezione grazie alla partecipazione delle altre associazioni votanti.
Grazie ancora e a presto!
Pascal La Delfa

L’associazione discute il suo programma di attività in assemblea, aperta al pubblico e alle associazioni

All’inizio dell’assemblea scambi tra Biblioteche: dalla dotazione della  nostra BIBLIOTECA parte l’offerta gratuita di due poster del Parco della memoria,  di una trentina di copie tra depliant e  pubblicazioni, nonché l’omaggio di alcuni libri su Garibaldi e sulla Repubblica romana. Il materiale è   consegnato alla prof.ssa Maria Concetta Mercuri del Liceo Scientifico Francesco D’assisi, venuta in sede per chiedere il nostro apporto come primo sostegno della BIBLIOTECA DI VIA CASTRO DURANTE, tutta da avviare. Grandi ringraziamenti per la nostra associazione e appuntamento all’inizio del prossimo anno per una nostra visita al Liceo.

Alle 18 Enrico Luciani apre l’assemblea

La relazione e le decisioni dell’assemblea  (leggi)

Viene letto  in assemblea il saluto dell’ANVRG inviato da Annita Garibaldi Jallet, e la comunicazione di Veronica Olmi del TEATRO VERDE che comunica l’esito favorevole della gara pubblica per l’assegnazione del Teatro Villa Pamphilj / Scuderie Corsini 2016/2017, vinta con il Progetto artistico presentato, cui abbiamo compartecipato con un nostro calendario di attività. Si scusa per l’assenza il prof. Giovanni Adducci che conferma la sua richiesta di presentare nella nostra sede il suo nuovo libro Un garibaldino a Casale Giacometti

Partecipano all’assemblea le prof.sse Antonella Merli e Gisella Bellantone della FONDAZIONE Giuseppe GaribaldI e dell’Associazione Mille donne per l’Italia, le quali ricevono il plauso dei presenti in sala per il  1° Congresso Internazionale garibaldino svolto e il consenso per le firme della loro petizione avanzata al Ministro della Pubblica Istruzione, On. Stefania Giannini, per l’insegnamento del Risorgimento nella Scuola.

I partecipanti all'Assemblea

I partecipanti all’Assemblea

le prof.sse Gisella Bellantone e Antonella Merli leggono la petizione

le prof.sse Gisella Bellantone e Antonella Merli leggono la petizione

 

L’assemblea accoglie la proposta di una visita dei soci e loro amici presso il Cimitero Acattolico  di Roma in ricordo di Alessandro  Gavazzi e a tale compito Enrico Luciani presenta il giovane Enrico Schiavulli disponibile a far da guida nel Cimitero Acattolico e poi a spiegare anche la Piramide Cestia, recentemente restaurata.

A proposito di “restauri”, Ivana Colletta propone una versione più riassuntiva del filmato 3 Giugno a Villa Pamphili, visto all’inizio della riunione. Il nostro amico Alessandro Pace raccoglie l’invito

Alessandro Pace

Alessandro Pace

Enrico Schiavulli

Enrico Schiavulli

Arrivano dall’Università i giovani  Ivan TRINCA  e Massimiliano BRUNI che Luciani presenta all’assemblea per  ringraziarli affettuosamente per il lavoro svolto:  trattasi della riconversione del sito in formato WordPress relativamente agli anni arretrati (dal 2009 al 2000).

Massimiliano Bruni e Ivan Trinca

Massimiliano Bruni e Ivan Trinca

Prima di concludere omaggi a sorpresa: assai graditi. GRAZIE.

Da Marcello BENASSAI, soprannominato  il fotografo di Monteverde,  arriva in regalo alla Biblioteca la bellissima pubblicazione  FOTOGRAFARE LA STORIA,   Stefano Lecchi e la Repubblica romana del 1849 – Palombi Editori a cura di Maria Pia Critelli

Da Gianfranco Martini, apprendista numismatico,  assistito da Luciano Vadilonga – decano dell’Associazione- arriva in regalo una moneta originale della Repubblica Romana del 1849 :  I TRE BAIOCCHI

 

Gianfranco Martini saluta Luciani

Gianfranco Martini saluta Luciani

FOTOGRAFARE LA STORIA

FOTOGRAFARE LA STORIA

i tre baiocchi del 1849

i tre baiocchi del 1849

i tre baiocchi del 1849

Conclusa l’assemblea Roberto Calabria proietta e commenta le immagini  che vengono  proposte nelle scuole quale visita virtuale dei luoghi dei combattimenti del 1849 e che vale, ove richiesto,  anche come lezione propedeutica alla visita da svolgere sui luoghi

  • 25 Novembre 2015
  • Circolo A. Cipriani in via di Donna Olimpia, 30

Assemblea pubblica al Circolo A. Cipriani in via di Donna Olimpia, 30
Mercoledì 25 novembre 2015 Ore 17,30

a ROMA arriva il GIUBILEO e arriva il Commissario Francesco Paolo TRONCA

Tronca

Una brutta storia quella di Mafia Capitale che ha messo all’indice la classe politica e la struttura amministrativa della città.
Si deve ripartire.
Le nostre proposte all’assemblea.

Leggi invito

Una bella visita iniziata alle ore 9 dalla Basilica San Pancrazio. I ragazzi, subito  pronti e determinati,  sono guidati da una infaticabile prof.ssa Valeria Di Guardia e dal professore Enrico Vampa, (prof.  di STORIA -Evviva!!”)- L’accompagnamento di Enrico Luciani e di Roberto Calabria risulta assai facilitato e i ragazzi partecipano e si divertono. In specie Enrico Barnoffi (legge il pannello a Largo 3 giugno) e Priscilla Mirandolini, sempre incalzante con domande e proposte. Al Museo si entra alle 10,45 questa volta perché si vuole visitare il Parco e allora, usciti dal Museo si arriva subito a  Villa Spada e al  Fontanone per arrivare di corsa al Gianicolo . Anche per loro è imperdibile lo sparo del cannone!

(A proposito delle immagini con i ragazzi visibili, precisiamo che  esse sono state tutte autorizzate)

A-IMG_7157

Dopo mezzogiorno i ragazzi e le ragazze sostano volentieri al Belvedere e leggono e si interessano alla Costituzione nel confronto da noi proposto nella nostra piccola pubblicazione. Anche il prof. Enrico Vampa commenta con interesse il nostro documento,  che viene letto dall’alunna  Asia Maurizi.  Prima di lasciarci si visita anche il monumento – tomba di Anita Garibaldi . Sono quasi le tredici, complimenti!!

Vedi immagini al Belvedere e da Anita

Bella visita sui luoghi dei combattimenti del 1849, completata con l’ingresso  al Museo della Repubblica romana e della memoria garibaldina. Puntuali, malgrado l’arrivo con i mezzi pubblici sin da Ponte Milvio, tutte le ragazze e i ragazzi, sollecitati da Enrico Luciani,  si sono esercitati alla conoscenza dei luoghi per l’intero percorso, ben guidati dalla prof.ssa Francesca Bonacchi accompagnata dalla insegnante Adele De Rosa. Al Mausoleo firmano con passione.

b-IMG_6969 a-IMG_6943

Altri due gruppi classe per l’I.C. Hack : arrivano a piedi dall’interno di Villa Pamphili con i proff. Gianmarco Silvestrini , Francesco Jannini e Marisa Mazziotti percorrendo i luoghi dei combattimenti del 1849 fino al Mausoleo, insieme alla prof.ssa Iole Forte che chiude la mattinata al Belvedere del Gianicolo, riproponendo la sua lezione di disegno con la vista sui monumenti romani
Vedi immagini

Arrivano in pullman a largo 3 giugno: Enrico Luciani saluta i partecipanti alla visita guidata e, dopo aver introdotto i fatti del 1849, prende in cura la III A delle prof.sse Giovanna Strinati e Silvana Leiduano, mentre la terza B della Prof.ssa Annamaria Di Rocco con l’insegnante Stefania Prili, viene curata dalla nostra guida Daniela Donghia.

Enrico Luciani tra le insegnanti della III A:  le prof.sse Giovanna Strinati (a sinistra) e Silvana Leiduano

Enrico Luciani tra le insegnanti della III A: le prof.sse Giovanna Strinati (a sinistra) e Silvana Leiduano

Vedi immagini della visita
Ritornati a Piazzale Garibaldi, il gruppo fa una pausa: sulla Piazza fin troppi gestori di bibite e gelati ( abusivi, come da tempo da noi denunciato) . Riusciamo a trascinare i ragazzi e le ragazze fino al Belvedere della Costituzione del 1849 e a spiegare loro anche i monumenti di Anita e di Giuseppe Garibaldi.

Vedi immagini

Li salutiamo e consegniamo a tutti loro , come agli altri partecipanti alle nostre visite guidate , i nostri depliant: quello sulla Repubblica Romana e quello sul Parco Gianicolense, Parco della memoria. Agli insegnanti anche la nostra pubblicazione “ DUE COSTITUZIONI A CONFRONTO”

Giornata impegnativa, ma tanta soddisfazione per ragazzi così bene impegnati.

A_ IMG_6582 - CopiaRoberto Calabria e Massimo Capoccetti seguono le terze A e B dell’I.C. Margherita Hack con le prof.sse Francesca Marrone e Adele Mirabella e l’insegnante Livio Artegiani . Si parte da Largo 3 giugno e dopo Villa Spada e una visita approfondita al Mausoleo si procede verso il Faro . I nostri depliant sono di grande ausilio per le lezioni artistiche della prof.ssa Iole Forte che al panorama del Gianicolo fa ricercare i monumenti con i binocoli.

Vedi immagini I.C. Hack
Enrico Luciani prende in carico la terza media, sez. F, dell’I.C. largo Oriani, guidata dalla prof.ssa Silvia Roia e dal prof. Giorgio Faraca. Visitato largo 3 giugno, si arriva alle mura di Villa Sciarra -saltando il sesto bastione- per raggiungere Villa Spada e il Mausoleo. Dopo la sosta al Fontanone si arriva a Piazzale Garibaldi in tempo per lo sparo. Luciani si complimento con Lorenzo, vincitore di figurine premio. Alle 12, 15 si entra al Mausoleo: bene la visita ma ancora una volta la sala degli eroi non parte e il tempo di rientro non consente ulteriori prolungate attese.

Vedi immagini I.C. Oriani

Foto del cannone premiate

I ragazzi  e le ragazze della III C con la loro prof.ssa  Manuela Gagliano e l’insegnante  Claudia Sotgiu arrivano con l’autobus da Via Casetta Mattei  e svolgono il lungo percorso con molto interesse riuscendo a visitare anche il Mausoleo, oggi aperto.

Entrati a Villa Pamphili, Luciani mostra il disegno di Raffet – l’arrivo dei francesi nella Villa – che affascina  i ragazzi per la incredibile somiglianza dei luoghi, oggi, a distanza di oltre 160 anni. La bravissima alunna Margherita fa da assistente e mostra le varie immagini di Raffet sui francesi giunti il 3 giugno a Villa Pamphili. Il gruppo appare molto interessato anche alle spiegazioni di Enrico Luciani e della prof. Gagliano che mostrano e leggono le immagini della pubblicazione L’ESERCITO DELLA REPUBBLICA ROMANA, proprio sul viale intitolato al Battaglione della Speranza.

Molto gradita la visita al Museo della Repubblica romana e della memoria garibaldina, per il cui ingresso abbiamo dovuto discutere vivacemente a causa della presenza di un altro turno ancora stazionante nel nostro orario. Per fortuna questa volta abbiamo potuto vedere tutte le sale in tempo utile per prendere l’autobus e tornare a scuola.

NOTA- Le immagini di seguito esposte  sono state scattate direttamente dai ragazzi e inviate a noi per la pubblicazione. Ringraziamo e pubblichiamo le immagini rispettando tuttavia la privacy. Infatti per il bellissimo gruppo, dobbiamo oscurare perché non possiamo pubblicare senza autorizzazione per singolo minore.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Arrivano con i mezzi pubblici da Ponte Milvio, puntuali. Bella visita a partire da Largo 3 giugno, ove si ammirano i luoghi storici: Villa Corsini ora arco dei Quattro Venti, casale Giacometti ora ristorante Scarpone, e il Vascello o meglio la sua scogliera: le proff. Monica Bellantonio e Giuliana Giaconi apprezzano molto le spiegazioni riguardanti le battaglie del 30 aprile e del 3 giugno, svolte da Enrico Luciani e da Massimo Capoccetti

Si cammina sotto le mura gianicolensi alla scoperta delle brecce. La prof. Bellantonio è sempre brava a dirigere i suoi ragazzi, assai attenti e pronti a prendere appunti. Villa Sciarra in pieno sole è bellissima, il sesto bastione e le sue viste incantano tutti. L’alunna Virna legge la manovra francese al settimo bastione. Brava! Al Mausoleo riceviamo la telefonata della Sovraintendenza che ci comunica l’impossibilità dell’apertura straordinaria: ringraziamo per la comunicazione. La prof.ssa Bellantonio legge il pannello illustrativo e la prof.ssa Giuliana Giaconi fotografa dall’esterno ROMA o MORTE.
Vedi altre immagini
Foto al Fontanone dell’Acqua Paola- costruito nel 1610 al termine dell’acquedotto attivato da Paolo V Borghese per fornire approvvigionamento idrico al rione Trastevere- e poi di corsa a Piazzale Garibaldi in tempo per l’irrinunciabile sparo del cannone.


I ragazzi sembrano entusiasti, alcuni di loro (Costanza in particolare) chiedono FAI LA VISITA CON I TUOI per portare i genitori in visita … obbligatoria.
Al Museo qualche problema: operiamo qualche spostamento di sala per consentire la ripartenza dei video di Ciceruacchio, ma alla fine la sala degli EROI non riparte. Il Museo piace molto, attendiamo ancora una volta, ma dobbiamo rinunciare a vedere questa sala …. ormai è tardi per il rientro, sono le 13 passate e la classe deve rientrare a Ponte Milvio con i mezzi. Che peccato!!

Una visita guidata che, introdotta a Largo Berchet da Enrico Luciani, è stata coordinata dal nostro storico Roberto Calabria . All’interno di Villa Sciarra è stato approfondito l’attacco francese al sesto e settimo bastione e l’eroica difesa dei romani protrattasi fino allo stremo a Villa Spada e San Pietro in Montorio, dove oggi sorge, non a caso,  il Mausoleo.  Grande interesse da parte dei ragazzi e delle ragazze, quasi tutti diciottenni,  apparsi davvero interessati e partecipi anche durante la visita al Museo della Repubblica romana. Diversi di loro si candidano per future visite autonome.  La professoressa Isabella Piersanti assai festeggiata da Enrico Luciani e Roberto Calabria, vedi foto.

A-IMG_6367

vedi  FOTO DI  GRUPPO al FONTANONE

e un simpatico incontro con una importante fotografa e giornalista argentina che vuole salutare il nostro gruppo

Vedi Immagini

Il maltempo non ferma i ragazzi della III E dell’I.C. Settembrini e le loro insegnanti Adriana Falcone e Carla Motto, tutti intenzionati a conoscere davvero il Gianicolo nei suoi più ampi percorsi. In effetti la visita, dalle ore 9 alle ore 13.15, risulta davvero impegnativa, ma è seguita con attenzione e assai partecipata dai ragazzi: Tommaso si impegna per le mappe, Ennio Quirino De Rossi spiega il VII bastione, leggono i pannelli Matilde Gullo (Mausoleo) e Irene Chirichillo (Villa Spada). Contenti anche gli accompagnatori: foto ricordo per tutti al cannone del Gianicolo.

A_IMG_6327 Foto di gruppo per la III E dell’I.C. Luigi Settembrini: con le Prof.sse Adriana Falcone e Carla Motto gli accompagnatori Enrico Luciani e Massimo Capoccetti dell’Associazione A. Cipriani

Vedi altre immagini della visita

Un sabato di recupero per la scuola, con i ragazzi pronti sin dalle 8 e 30 insieme alle loro professoresse Isabella Cognatti e Paola D’Ovidio – v. immagini insieme ad Enrico Luciani, nell’occasione accompagnatore.
A-IMG_6227

Il gruppo proveniente da Via Vitellia ha potuto riconoscere i luoghi dei movimenti francesi del 1849 a Vicolo del Vicinale fino alla breccia del 3 giugno 1849, da dove è partita una simpatica corsa collettiva fino al Bel respiro. Qui una prima sosta per una breve colazione con altalena. Applausi per Giulia Casale che ha ritrovato il pallone perduto.. saluti per Samuel provato dalla corsa.
La passeggiata è proseguita commentando le serre, il leccio centenario a Villa Vecchia, e Villa Algardi . Letture dal racconto di Nino Costa lungo la zona dell’acquedotto di Papa Paolo V, già di Traiano, e spiegazioni sulla conclusione della battaglia del 30 aprile nei pressi dell’Arco di Tiradiavoli. Parlando delle FORNACI si chiarisce la provenienza del detto romano “ A UFO “ proveniente dai materiali che godevano di franchigia, timbrati con A.U.F . Alle 11 termina la visita davanti a palazzina Corsini e…. finalmente si gioca a pallone

Vedi immagini della visita

Appuntamento al Faro degli Italiani d’Argentina. Una bella passeggiata con l’obiettivo di visitare il Parco Gianicolense, riservata agli anziani nell’ambito del progetto RACCONTAMI del Comitato Provinciale di Roma- Croce Rossa Italiana . I partecipanti hanno mostrato molto interesse ai monumenti e ai busti, commentati da Roberto Calabria, e grande curiosità alle spiegazioni sulla Costituzione svolte da Massimo Capoccetti al Belvedere del Gianicolo ove sono incisi gli articoli della Costituzione del 1849. Splendido il panorama su Roma.

Anche quest’anno, in intesa con l’iniziativa della FederTrek, sosteniamo “Quattro passi nella Storia- Villa Storiche- Percorso “Garibaldino”.  Il nostro apporto, a parte le adesioni individuali all’intero percorso – dall’Arco di Costantino al parco regionale urbano del Pineto – riguarda il solo percorso da Piazzale Garibaldi a Villa Pamphili, con una visita guidata sui luoghi dei combattimenti per la difesa di Roma del 1849.

Appuntamento alle 12, a Piazzale Garibaldi con lo sparo del  cannone,  con  Roberto Calabria, che coadiuvato da altri nostri associati, coordinerà la visita sui luoghi fino all’uscita da Villa Pamphili

leggi programma

Notevole la partecipazione, e assai gradita dai partecipanti la visita al Parco Gianicolense: ai monumenti di Garibaldi e di Anita , al Faro degli Italiani d’Argentina, e al Belvedere della Costituzione del 1849.

Grande l’impegno dei nostri accompagnatori: Massimo Capoccetti e Roberto Calabria, quest’ultimo impegnato fino alle 14,30 all’interno di Villa Pamphili sui luoghi dei combattimenti del 3 giugno e del 30 aprile 1849. Al termine distribuzione gratuita del nostro dépliant Il Gianicolo Parco della memoria.

foto ricordo

Vedi altre immagini

 

Una visita sui luoghi dei combattimenti del 1849 che prende avvio a Largo Berchet: dalle mura gianicolensi del VI Bastione si arriva fino a Piazzale Garibaldi passando per Villa Spada

e il Mausoleo,  che viene visitato con grande rispetto e partecipazione.

A_IMG_0911

Tutti i ragazzi vogliono firmare il registro delle visite

Sulla strada del  ritorno, prima del rientro in classe si visitano anche i luoghi dei combattimenti a Largo 3 giugno 1849.

Una bella  passeggiata con ragazzi e professori assai attenti, e con tante domande. Tra queste una alla quale rimane sempre difficile dare una risposta “neutrale”, tanto più dopo aver spiegato i gloriosi combattimenti avvenuti a Villa Corsini: ma chi lo ha voluto e perché l’Arco dei Quatto Venti realizzato dall’Arch.  Busiri Vici subito dopo il 1849?

Durante i nostri percorsi storici  continuiamo ad osservare il  degrado ambientale…

Dopo tante ripetute segnalazioni ancora non è stata ricomposta la staccionata in legno al VII bastione (in compenso è stata messa una di plastica a protezione): continua il bivacco indecoroso di una roulotte lungo le mura dell’VIII bastione, e rimangono chiusi i bagni pubblici a Piazzale Garibaldi – tra l’altro con l’assurda tariffa pari ad un euro, anche per gli studenti …-. Sul piazzale Garibaldi, inoltre, continuano a crescere di numero e di  … bruttezza banchi di vendita di bibite e oggetti vari.

 

Partecipiamo alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede “Tavani Arquati” ristrutturata con l’impegno e il lavoro dei genitori degli studenti sotto la direzione della professoressa Lidia Cangemi, Preside del liceo Kennedy, che continua ad avere buoni rapporti e considerazione verso la nostra Associazione. Leggi INVITO

L’ambiente assai festoso ci ha consentito di dialogare con molte persone, e tra queste: la prof.ssa Pia Maria Nuccitelli, già Preside dell’I.C Regina Margherita ed ora responsabile di Telefono Azzurro, l’assessore comunale Paolo Masini, la Consigliera del I Municipio Iside Castagnola, la prof.ssa Donatella Aura Purger.
I nostri Roberto Calabria e Ivana Colletta hanno potuto familiarizzare con il Comitato genitori e hanno offerto loro depliant e il poster del Gianicolo. Tra gli alunni ci sono giunti graditi riconoscimenti da parte di alcuni partecipanti alle nostre visite guidate: assai cordiale l’alunna Chiara Camillieri, ora addetta a Radio Kennedy.

.

Una delegazione dell’Associazione Cipriani Comitato Gianicolo e dell’associazione Amici del Gianicolo, composto da Mariarosa Carrano, Daniela Donghia, Ivana Colletta, Giovanna De Luca, ha visitato i locali per valutarne la possibilità di un reale utilizzo.
Dalle immagini si può comprendere lo sbigottimento che ne è derivato. Forse il Comune ha sbagliato a prevederne la concessione in siffatte condizioni…..

Ieri, all’età di 95 anni, è deceduto l’Avv. Mauro Ferri, Presidente emerito della Corte Costituzionale, la cui necrologia lo ricorda per le sue elevate qualità morali ed intellettuali, il profondo impegno in difesa dei principi ispiratori della Costituzione, nonché per il preziosissimo contributo di dottrina e di saggezza dato alla formazione della giurisprudenza della corte Costituzionale.
Da noi conosciuto per i suoi trascorsi politici e amministrativi -nella sua storia la Resistenza e la Segretario del Psi unificato-, lo abbiamo apprezzato negli anni più recenti per la sua magistrale conoscenza della Repubblica Romana del 1849 e della sua Costituzione. Ci ha onorato infatti della sue lezioni, accordate come maestro dei nostri ragazzi nel 9 maggio 2007

ferri_e_accompagnatori_small Mauro Ferri, al centro, con i nostri accompagnatori (da sinistra) Roberto Calabria, Viola Contursi, Mariapaola Pietracci Mirabelli ed Alessandro Ascoli

e della splendida relazione sulla Costituzione del 1849 nella serata del 3 luglio 2013 al Mausoleo Ossario Gianicolense. Leggi https://comitatogianicolo.it/2013/cerimonia-al-mausoleo-nel-164-anniversario-della-promulgazione-della-costituzione-della-repubblica-romana-con-la-partecipazione-di-mauro-ferri-presidente-emerito-della-corte-costituzionale/4554
Nel pomeriggio, ci siamo recati alla camera ardente allestita per l’avv Mauro Ferri – già guarnita della corona inviata dal Presidente della Repubblica- . Commossi, abbiamo onorato la salma e portato il saluto di tutti i soci e amici dell’associazione, esprimendo ai suoi famigliari le più vive condoglianze.
I funerali domani, 16:30, a Castel San Niccolò (Arezzo).

Con un certa soddisfazione dobbiamo subito dire che quest’anno è stato raggiunto l’obiettivo individuato dalla Preside, Prof.ssa Marina Pacetti, previsto nel Protocollo sottoscritto con l’associazione Amilcare Cipriani Comitato Gianicolo.

Dopo cinque anni di visite ai luoghi dei combattimenti del 1849,

i ragazzi –  TUTTI – che frequentano la scuola  -OGGI –

conoscono i luoghi della memoria storica di Monteverde e della Repubblica romana.

Brava!!! Esemplare !

Il calendario quest’anno prevede otto visite guidate, come di seguito esposte.

Le nostre visite sono precedute da una rapida presentazione degli avvenimenti e dei luoghi da far conoscere mediante immagini e commenti  presentati in Aula magna o in laboratorio. Ciò allo scopo di facilitare il percorso della visita e la migliore comprensione dei fatti integrando al meglio le notizie che si rilevano nella visita al Museo della Repubblica romana.

Quest’anno, per evitare una dannosa differenziazione di programma -altre tre visite vengono svolte a cura degli amici di Righetto– e un superamento di orario conseguente alla contestuale visita al Museo, non abbiamo previsto l’abituale percorso completo, che comprende Villa Sciarra e le brecce; abbiamo tuttavia preso impegno di svolgere tale passeggiata in corso d’anno, in caso di richiesta da parte degli insegnanti o degli alunni. In ogni caso, quest’anno abbiamo spiegato e consegnato a tutte le classi e agli insegnanti classi un vademecum su come fare in proprio la visita guidata ai luoghi.   Leggi e stampa  FAI CON I TUOI

Saremmo felici di ricevere qualche risposta dalle ragazze e dai ragazzi per qualche visita da loro svolta con amici o amiche.  Vogliamo augurarci di aver seminato bene per la memoria della Repubblica Romana…  FORZA, provate!

Di seguito, alcune immagini delle visite svolte:

il 22 settembre , 1 AH, 1 BH

da sinistra: prof.sse Laura Toscano, Carla Cesaretti, Silvia Valentini, Silvana Ciotta con Enrico Luciani e Roberto Calabria

da sinistra: prof.sse Laura Toscano, Carla Cesaretti, Silvia Valentini, Silvana Ciotta con Enrico Luciani e Roberto Calabria


1-IMG_5674 - Copia

2-IMG_5684

3-IMG_5689
4-IMG_5713

Il 23 settembre, 1 AT con le prof.sse Anna Ficarella, Anna Menicanti e lo storico Roberto Calabria

1-IMG_1063 2-IMG_1071 3-IMG_5718 4-IMG_5733

Il 24 settembre, 1 BT con il prof. Giovanni Avitabile e la nostra Daniela Donghia,

1 BL con la prof.ssa Isabella Cognatti e il nostro Massimo Capoccetti

Il 25 settembre, 1 DT con la prof.ssa Daniela Ceselli e il nostro Roberto Calabria

Il 29 settembre, 1 AE con la prof.ssa Paola Ceccopieri e il nostro Massimo Capoccetti

1 BE con la prof.ssa  Monica Sobrero e la nostra Daniela Donghia

Ringraziamo vivamente la dr.ssa Mara Minasi , responsabile del Mausoleo Ossario Gianicolense, per aver consentito l’apertura della stesso anche in giornata diversa dal Giovedì mattina.

Un plauso ai ragazzi e agli insegnanti che ci hanno seguito con affetto e attenzione, quest’anno ancor più.

Grazie a quel ragazzo o ragazza, sicuramente dell’I.S. Caffè, che sul libro del Mausoleo ha lasciato una scritta assai affettuosa  in ricordo dei caduti (l’inglese non è perfetto, migliorerai, ma il tuo sentire è proprio bello…),  e grazie anche ai nostri collaboratori che hanno felicemente brindato al termine di questo ultimo anno di Protocollo VINCENTE

51-IMG_5771

52-IMG_5985 - Copia

Partecipiamo alla commemorazione in ricordo del 20 settembre 1870 con una visita guidata organizzata presso il Mausoleo Ossario Gianicolense e diretta dalla responsabile dr.ssa Mara Minasi.
La dottoressa ha tenuto una brillante relazione sugli avvenimenti dell’epoca e sul significato della “presa di Porta Pia”, un evento che in effetti meriterebbe maggiore attenzione pubblica in quanto svolta fondamentale per l’Unità d’Italia e per la fine del potere temporale della Chiesa.

(vedi al riguardo anche l’articolo sul Corriere della Sera del “monteverdino” Paolo Conti, leggi)

Alla dr.ssa Mara Minasi va il nostro plauso per aver rilanciato il Mausoleo come altro luogo di memoria del 20 settembre e i nostri complimenti, al termine della visita guidata,  anche per gli arguti riferimenti a personaggi  in armi a Roma nel 1870, già  combattenti per la difesa di Roma del 1849.

Tra di questi, oltre all’indomito Nino Bixio – combattente anche nel 1870 e inquadrato nell’esercito italiano, anche il pittore Nino Costa, discendente da famiglia aristocratica e pur combattente nel 1849 e primo Consigliere in Campidoglio di Roma Capitale e laica nel 1870.

1-IMG_5661 2-IMG_5658 3-IMG_5665

Nel pomeriggio è stato convocato il Consiglio Direttivo dell’Associazione al circolo A. Cipriani.
Dopo aver ricordato il 20 settembre e discusso di Roma laica e democratica – 16 anni fa costituimmo  il Comitato Gianicolo leggi  -, il Consiglio ha impostato le iniziative dell’Associazione dopo una sofferta discussione  sui gravi problemi di Roma Capitale e anche dei suoi apparati politici e amministrativi.

Immagine dell’opera di Street art rappresentante l’attrice Elena Sofia Ricci nel ruolo di Cristina di Belgioioso dipinta sulla Scalea Ugo Bassi.
Nutrita partecipazione all’evento che è stato patrocinato dall’Assessorato alla Cultura e dal Municipio Roma XII

Leggi locandina

1-Scalinata Bassi Belgioioso 6 sett. 2
2-Scalinata Bassi Belgioioso fine sett. 2015 (2)

Con Ivana Colletta e Giovanna De Luca si controlla l’efficienza del sito Comitatogianicolo.it, sempre all’attenzione dei visitatori all’ingresso del Museo centrale del Risorgimento.

Contatti e intese con il Direttore del Museo Dr. Marco Pizzo che  ci sorprende mostrandoci la vera SPADA di Garibaldi, e anche con il Col. Giovanni Greco, Direttore del Sacrario delle bandiere delle forze armate, che ci mostra il MAS – motoscafo armato silurante o motoscafo anti sommergibile, piccola imbarcazione militare usata come mezzo d’assalto veloce dalla Regia Marina durante la prima e la seconda guerra mondiale.


1-IMG_4426

2-IMG_4430

3-IMG_4437 - Copia

4-IMG_4438

B-IMG_4408
A- IMG-20150619-WA0002 (3)

Ancora una caduta dei pini al Gianicolo: questa volta a Piazzale Garibaldi, e  per fortuna sono stati provocati danni solo alle automobili…

I nostri due pannelli illustrativi sul Piazzale, collocati a breve distanza dalla caduta, non sono stati danneggiati.

Leggi “la Repubblica”

Procede l’aumento dei chioschi abusivi (almeno vogliamo sperare non siano autorizzati…).

Poco dopo le 11 viene occupato anche il panorama, proprio davanti allo spazio da cui  la folla osserva lo sparo del cannone.  Inviata segnalazione al Municipio.

 


5-IMG_4401

6-IMG_4416

7-IMG_4420

Lo storico Carlo Vallauri, uno dei maggiori specialisti di Storia dei movimenti e dei partiti politici italiani, ci ha lasciato ieri, alla soglia dei 90 anni. Professore emerito di Storia contemporanea all’Università per stranieri di Siena, ha insegnato per molti anni Storia dei partiti e Sociologia politica all’Università di Roma “La Sapienza” e Storia dei movimenti sindacali alla Luiss.

Numerose le sue pubblicazioni

Amico da lungo tempo di Luciano ed Enrico Luciani, il prof. Vallauri ha anche operato a Donna Olimpia nel Comitato Scientifico Fernando SANTI che fu organizzato, prima del Comitato Gianicolo, nei locali dell’Associazione A. Cipriani: tra i componenti il comitato anche il Prof. Paolo Ungari, che scomparve nel 1999 inaspettatamente e in modo tragico.

IMMAGINI e commenti:
Cesare Balzarro, Enrico Luciani, Cristina Maltese, Giuseppe Monsagrati;
MUSICHE d’accompagnamento
eseguite da Carlo Cittadini e Alberto Berettini


La riunione viene aperta da Enrico Luciani che subito mostra, alla consolle Manuela Franci, le immagini del sito, comprese le “riscoperte” dell’ Associazione Cipriani sul territorio e le sue mappe. Con particolare attenzione quelle che furono oggetto del Convegno alla Facoltà di Architettura dell’ Università di Roma del 2005, relatore il nostro Cesare Balzarro. Mappe che furono anche alla base della pubblicazione “I luoghi dei francesi” edita nel 2006 con testi di Giuseppe Monsagrati, Cesare Balzarro e Carlo Benveduti. La pubblicazione, distribuita al pubblico, richiama la storia dei combattimenti, la storia del territorio, e il lascito dei francesi nell’urbanistica di Monteverde

leggi la breccia dei francesi riscoperta sulle mappe
leggi la breccia e i luoghi oggi, vicini al Municipio e al Circolo Cipriani
leggi la pubblicazione edita nel 2006, con l’immagine della breccia , litografia di Raffet
leggi l’urbanistica di Monteverde, lascito dei francesi

Sono poi seguiti gli interventi di Giuseppe Monsagrati sulla storia e sull’importanza del Gianicolo, e di Cristina Maltese , Presidente del Municipio Roma XII, che ha posto all’attenzione l’importanza degli approfondimenti sulle conoscenze dei luoghi storici dei combattimenti e delle scelte tattiche militari seguite o tentate (incamiciata), e sulle divergenze tra Mazzini, Garibaldi, Pisacane, anche per le diverse considerazioni politiche.
Molti applausi per Carlo Cittadini al pianoforte e Alberto Berettini per i canti risorgimentali.

Alle ore 20 Arco dei Quattro Venti:
CONCERTO DELLA POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE
Premiata la Banda Musicale e il Maestro Andrea Monaldi

I giornali hanno ricordato la manifestazione. leggi la Repubblicaleggi Corriere Sera
La nostra associazione è al lavoro per l’accoglienza di primo mattino: attenta al rispetto dell’ambiente colloca leggere filatura per sostenere bandierine tricolori e anche bellissimi cartoni portati dall’amico Alberto Angiolini, esperto di figurini.
Vedi immagini

Una manifestazione molto intensa e partecipata da parte degli studenti e dei professori. Sin dal primo mattino, subito presenti i ragazzi della prof.ssa Maria Pia Blasi dell’I.C. di Via Fabiola plesso Bezzi, che, in tricolore, fanno da guida storica sui luoghi, e subito pronti anche le ragazze e i ragazzi del liceo Manara con i proff. Giovanni Combattelli e Concetta De Meo ascoltano il racconto storico della battaglia del 3 giugno dal giornalista e narratore Claudio Fracassi, presenti anche Agostino Bistarelli, storico, e Maria Pia Critelli della BSMC.


Alle 10 arrivano ancora tantissimi ragazzi e ragazze. Dal plesso Manzoni dell’I.C. largo Oriani: arrivano le classi delle proff. sse Maria Assunta Monachello, Paola Morille, Maria Leonarda Notarangelo e la sezione musicale, corso P, dei Maestri Roberto Cilona e Antonella Frabotta. Approfittano per vedere il prof. Giovanni Adducci, assistito da Massimo Capone, nella

DIMOSTRAZIONE TEORICO-PRATICA SUL FUNZIONAMENTO DELLE ARMI AD AVANCARICA
IMPIEGATE IN COMBATTIMENTO

Vedi immagini

Arrivano infine tre classi dell’I.S. Caffè con le prof.sse Carla Cesaretti e Isabella Cognatti e arriva la loro Preside Prof.ssa Marina Pacetti che viene salutata affettuosamente: Luciani ricorda che è la prima infatti ad aver organizzato visite guidate sui luoghi della difesa di Roma del 1849 a tutte le classi prime. Dalla firma congiunta del protocollo d’intesa il prossimo anno sarà il quinto e dunque il ciclo è completo: i ragazzi del F. Caffè saranno tutti conoscitori della Repubblica romana.

ARRIVA LA FANFARA A CAVALLO. Tutti i presenti si dispongono ai lati del viale per accogliere festosamente la Fanfara con battimani e musiche e canti della classe musicale del Manzoni

70-IMG_4246

Immagine 1 di 13


La manifestazione a questo punto diventa solenne, i giovani avvertono il significato del ricordo della cavalleria garibaldina che in quel luogo si è battuta e spesa per la Repubblica del 1849. Enrico Luciani apre i discorsi, molto brevi , e presenta il generale Luigi Emilio Masina pronipote di Angelo Masina, eroe bolognese ivi caduto proprio all’attacco di Villa Corsini, sulla scalinata. Un poco di commozione da parte del Generale, che ringrazia studenti e professori per le composizioni. leggi VERSI poesia R.R.racconto Nino Costa su Masina, a ricordo, e saluta vivamente la Polizia di Stato a cavallo.

La cavalleria anche a ricordo dell’attacco a Villa Corsini

La cavalleria anche a ricordo dell’attacco a Villa Corsini

Il generale Luigi Emilio Masina, pronipote dell’eroe

Il generale Luigi Emilio Masina, pronipote dell’eroe

Leggi Leggi


Conclusioni festose con premiazioni, abbracci e promesse di nuovi incontri. Specie per il neonato nipotino di nonno Capoccetti. Auguri!

A81-3 giugno 2015 (93)A82-3 giugno 2015 (111)A83-3 giugno 2015 (112)A84-3 giugno 2015 (113) - Copia - Copia

Vedi altre immagini


Arco dei Quattro Venti ore 11,30 – L’INNO d’ITALIA e il saluto della FANFARA A CAVALLO

Si rinnova la manifestazione in onore della Repubblica Romana proprio sui luoghi dei combattimenti del 3 giugno 1849 Una manifestazione che tanto successo ha avuto lo scorso anno, fino ad ottenere il messaggio e la medaglia da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in intesa con il Municipio Roma XII infatti, abbiamo voluto riproporre tale festa per farne diventare nel tempo un appuntamento permanente e glorioso per tutta MONTEVERDE e per la città di ROMA.

Abbiamo già inviato alle scuole la prima indicazione di PROGRAMMA chiedendo partecipazione LEGGI, inserendo al centro della manifestazione la presenza delle scuole, specie quelle con le quali si opera durante l’anno per le visite guidate sui luoghi o per le visite virtuali.
Sappiamo che la scuola ha tanti problemi in questo periodo ma sappiamo anche che occorre insistere perché il 3 giugno diventi davvero la data della Repubblica Romana a Monteverde ; l’anno prossimo cominceremo a sollecitare Dirigenti e professori sin dall’inizio dell’anno scolastico affinchè la programmazione delle visite esterne possa prevedere anche quelle a favore della Repubblica romana, compreso il 3 giugno.
Il pomeriggio, dalle 18 circa avremo modo di parlare alle Scuderie del Villino Corsini anche dell’organizzazione dei luoghi storici nella Villa. Lo stato attuale non è convincente, vorremmo aprire al pubblico l’Arco dei quattro Venti e fare in modo che l’immagine di Villa Corsini (v. progetto di massima con Studio Visivo) non vada perduta come memoria storica. Il Municipio Roma XII sembra ben disponibile, dovremo incalzare l’Assessore alla Cultura e l’Assessore alla Scuola e alla memoria. Discutiamone!
Di seguito la prima bozza di programma WORK IN PROGRESS.


Danesi: Attacco del giorno 3 giugno 1849 sotto il Casino dei Quattro Venti e morte del Colonnello Masina  (MCCR)

Danesi: Attacco del giorno 3 giugno 1849 sotto il Casino dei Quattro Venti e morte del Colonnello Masina  (MCCR)

3 GIUGNO 2015
Arco dei Quattro Venti-rivive Villa Corsini
Al mattino: dalle 10 alle 12 LE SCUOLE RICORDANO GLI EROI

All’ingresso di Villa Pamphili, Largo 3 Giugno,
Il Presidente Cristina Maltese ed Enrico Luciani, con Claudio Fracassi narratore,
e Agostino Bistarelli, storico, aprono la manifestazione:

LETTURE O DIALOGHI sulla gloriosa Repubblica Romana del 1849 con studenti e insegnanti
(Liceo MANARA, I.S.S. CAFFE’, I.C. Via FABIOLA, I.C. L. ORIANI)
che hanno adottato personaggi o luoghi da loro riscoperti anche in occasione delle viste guidate.
All’ingresso spiegano i luoghi i ragazzi dell’I.C. Via Fabiola, plesso Bezzi , con l’insegnante Maria Pia Blasi

MUSICHE dei ragazzi dell’ I. C. Largo Oriani, plesso Manzoni ad indirizzo musicale
con gli insegnanti Antonella Frabotta , Roberto Cilona e le proff. Paola Morille e Dina Notarangelo

LA FANFARA A CAVALLO DELLA POLIZIA DI STATO
sul viale glorioso dei combattimenti del 3 giugno 1849
anche a RICORDO della CAVALLERIA GARIBALDINA e dei LANCIERI DI ANGELO MASINA

Sono inseriti nel programma:

I nostri accompagnatori Roberto Calabria, Massimo Capoccetti, Manuela Franci, Federico Ciotti;
Il Generale Luigi Emilio Masina, pronipote dell’eroe;
il col. Nunzio Palucci e i bersaglieri di Roma;
Alberto Angiolini, esperto di figurini e storia militare;
il Prof. Giovanni Adducci, impegnato a offrire una

DIMOSTRAZIONE TEORICO-PRATICA SUL FUNZIONAMENTO DELLE ARMI AD AVANCARICA
IMPIEGATE IN COMBATTIMENTO

Curano il rapporto con le scuole: la Prof. ssa Ivana Colletta e Roberto Cerulli

Sono previsti interventi da parte dei dirigenti del Museo Centrale del Risorgimento, della Biblioteca di Storia Modena e Contemporanea, del Museo della Repubblica romana e della memoria garibaldina, del Museo di Villa Vecchia

000000000000000

Al pomeriggio:

ore 17,30 Scuderie Villino Corsini di Villa Pamphili: CONFERENZA PUBBLICA
“I combattimenti della Repubblica Romana del 1849, i luoghi. La memoria da preservare“

IMMAGINI e commenti: Cesare Balzarro, Enrico Luciani, Cristina Maltese, Giuseppe Monsagrati;
MUSICHE d’accompagnamento eseguite da Carlo Cittadini e Alberto Berettini.

Alle ore 20 Arco dei Quattro Venti:
CONCERTO DELLA POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE

La S. V. è invitata a partecipare

Cristina Maltese
Presidente Municipio Roma XII
Enrico Luciani
Presidente Associazione Amilcare Cipriani

Incisione n. 42 di Edoardo Matania - Da GARIBALDI E I SUOI TEMPI di  Jessie W. Mario

Incisione n. 42 di Edoardo Matania – Da GARIBALDI E I SUOI TEMPI di Jessie W. Mario

Attenti i ragazzi della II O della prof.ssa M. Leonarda Notarangelo, accompagnata alla prof.ssa Silvestre Mora Immaculata. Partecipano con interesse e fanno domande da Largo 3 giugno fino al Museo della Repubblica Romana. Sentita la storia dei caduti mettono in imbarazzo Enrico Luciani “Perché non scrivi un libro?” Si prenotano a partecipare alla manifestazione del 3 giugno. Grazie ragazzi!

foto ricordo al Piazzale Garibaldi per la II O

foto ricordo al Piazzale Garibaldi per la II O

Mariapaola Pietracci Mirabelli ha terminato lo stage Torno Subito svolto in Albania per la Regione Lazio e torna a Roma per salutare Enrico Luciani e Roberto Calabria e tutti gli amici del Cipriani Comitato Gianicolo, pronta a lavorare per l’EXPO a Milano. Rinviate le previste visite guidate in inglese, e le proposte allo studio per l’American University e per l’Accademia Americana. Bella la fioritura in maggio a Villa Aurelia.

IMG_4113IMG_4116IMG_4131IMG_4133

LA REPUBBLICA ROMANA DEL 1849

Venerdì 1° maggio 2015

appuntamento ore 10,30 – Piazzetta Bel Respiro

ingresso Villa Pamphili angolo Via Vitellia/ Via Leone XIII

Passeggiata a Villa Pamphili sui luoghi dei combattimenti del 30 aprile 1849

con il patrocinio del Municipio Roma XII

leggi INVITO


Grande successo per la visita guidata del 1° Maggio sui luoghi della battaglia del 30 aprile 1849 che quest’anno ha avuto il patrocinio del Municipio Roma XII il cui assessore alla Cultura, Tiziana Capriotti, è venuta a salutare i partecipanti alla partenza. La Visita guidata è stata all’attenzione della stampa quotidiana:
leggi la RepubblicaIl Corriere della SeraIl Messaggero

Una bella visita, che ancora una volta ha raccolto tante adesioni -quest’anno oltre cinquanta persone- e tanto consenso. Il successo e il consenso ricevuti sono derivati dalla bravura degli accompagnatori del Cipriani Comitato Gianicolo, il Dr. Roberto Calabria e l’Arch. Manuela Franci sempre coordinati dal presidente Enrico Luciani, ma anche dalla qualità dei partecipanti, molto pazienti e attenti a seguire le spiegazioni. BRAVI.
In effetti spiegare luoghi virtuali, distanti e impraticabili causa traffico, ma in realtà così prossimi e a portata di mano è stato entusiasmante. Con la cupola di San Pietro e Porta Pertusa a vista si è ricostruito l’attacco alle mura vaticane , a Porta Cavalleggeri e la linea dei combattimenti lungo l’Acquedotto Paolo, già Traiano. quasi camminandoci sopra

Dall’Archivio Storico Capitolino, stralcio dalla Mappa 14324: per vedere Porta Cavalleggeri e i luoghi del fallito attacco francese alle mura vaticane…

Dettaglio A- Porta Cavalleggeri

dettaglio 1 San Pietro DSCN8348 - CopiaDettaglio 2 Pertusa-IMG_4039dettaglio 3 Acqued..IMG_4045

Di seguito le immagini della passeggiata: dal Bel Respiro alle Serre , poi commenti a Villa Vecchia e al monumento ai caduti francesi, e successiva sosta a Villa Algardi fino ad arrivare all’Arco di Tiradiavoli.Dopo la spiegazione dei combattimenti, si è potuto ricordare anche Olimpia Maidalchini, nota come Donna Olimpia o, anche popolarmente, la “Pimpaccia”

12-IMG_4037

La visita è proseguita e, lasciata la zona dell’Acquedotto, si passa davanti a Villa Corsini, ove Luciani ricorda i suoi trascorsi, e poi davanti all’Arco dei Quattro Venti, costruito sui resti di Villa Corsini, distrutta nei combattimenti del 3 giugno 1849, fino ad arrivare al cancello di uscita da Villa Pamphili. Qui Roberto Calabria ritorna sul trenta aprile e spiega la vittoria e la cattura dei Francesi prigionieri: mostra la via delle Fornaci che va a Porta Cavalleggeri. Roberto è poi sollecitato dal pubblico a parlare della battaglia del 3 giugno, che è richiamata in immagine dal nostro pannello illustrativo collocato all’ingresso. Si mostrano le immagini per far capire come erano le ville sparite: Villa Giraud (detta Il Vascello) e Villa Corsini e dopo un breve commento il gruppo si scioglie. E’ quasi mezzogiorno e mezzo. Una foto al volo con l’Assessore Comunale Paolo Masini che entra nella Villa e saluta Luciani e i partecipanti e foto ricordo finale per gli accompagnatori: Roberto Calabria, Manuela Franci, Enrico Luciani, insieme a Giovanni Adducci ed Egle Pasquali.

Per vedere queste secondo gruppo di immagini clicca vedere altre immagini

Partecipiamo alla Celebrazione del Battaglione Universitario Romano su invito del Prof. Pierangelo Catalano, responsabile dell’Unità di Ricerca “Giorgio La Pira” del Consiglio Nazionale delle Ricerche.
Leggi letteraleggi Invito/Programma

Confermiamo la nostra presenza con la seguente lettera
Illustrissimo Prof. Pierangelo Catalano,
la ringrazio vivamente per la sua gentile lettera d’invito e le confermo la presenza al Seminario “Celebrazione Repubblica Romana del 1849 e Battaglione Universitario Romano”. Ritenendo di fare cosa gradita, le comunico che per l’associazione A. Cipriani Comitato Gianicolo parteciperanno anche la Prof.ssa Ivana Colletta e l’Arch. Manuela Franci.
Come già avvenuto lo scorso anno metteremo a disposizione, ove gradito, il nostro invito per far conoscere le modalità di partecipazione alla visita guidata in ricordo della battaglia del 30 aprile 1849 che noi svolgiamo abitualmente il 1° maggio a Villa Pamphili.
Cordiali saluti
Enrico Luciani

Una classe è partita dal Mausoleo e si è diretta al Parco della memoria per poi visitare il Museo della Repubblica Romana (disturbi alla sala dell’Assedio), l’altra ha visitato il Parco Gianicolense e si è poi si è diretta a Villa Pamphili per visitare i luoghi dei combattimenti del 3 giugno.

La classe di Liceo Classico con il prof. Guglielmo Mochi, visitano il Mausoleo assistiti dal nostro dr Roberto Calabria

La classe di Liceo Classico con il prof. Guglielmo Mochi, visitano il Mausoleo assistiti dal nostro dr Roberto Calabria

La classe di Liceo Linguistico con il prof. Agostino Bistarelli, al Parco della memoria assistiti dal nostro dr Massimo Capoccetti

La classe di Liceo Linguistico con il prof. Agostino Bistarelli, al Parco della memoria assistiti dal nostro dr Massimo Capoccetti

lo sparo del cannone unisce tutti

lo sparo del cannone unisce tutti

foto per  i proff. Mochi e Bistarelli al cannone

foto per i proff. Mochi e Bistarelli al cannone

a Piazzale Garibaldi foto del liceo classico con il nostro Massimo Capoccetti che li guiderà al Museo della Repubblica Romana

a Piazzale Garibaldi foto del liceo classico con il nostro Massimo Capoccetti che li guiderà al Museo della Repubblica Romana

Ci siamo dovuti sostituire all’ATER per affrontare i danni derivanti da infiltrazioni d’acqua provenienti da tubature rotte e dai pericoli gravissimi di commistione con la rete elettrica sotterranea. Per far chiamare l’ACEA dall’ATER abbiamo dovuto chiamare i Carabinieri.
Disagi nel quartiere per la sistemazione delle tubature rotte e di cavi elettrici davvero pericolosi che hanno determinate interruzioni, seppur brevi, dei servizi pubblici.

La scoperta del danno all’interno del locale vedi immagini
Pronto intervento acque procede alacremente: loro davvero bravi vedi immagini
Tubatura interrotta dopo la sospensione della corrente: poi l’ENEL sostituisce i cavi elettrici vedi immagini

Il 23 aprile 2015, giornata mondiale del libro, col Patrocinio del Municipio Roma XII, si svolgerà la MARATOLETTURA, organizzata dall’Istituto d’Istruzione Superiore FEDERICO CAFFE’ di Roma, per le vie, per le piazze, per i giardini e per le scuole di Monteverde.

Nelle varie tappe della MARATOLETTURA, all’incirca una decina, nell’arco del pomeriggio-sera, partendo dalla Biblioteca della scuola, alle ore 15.00 da Via

Fonteiana, 113, e tornando alla scuola, intorno alle ore 18.30 presso la sede centrale in Viale di Villa Pamphili, 86, verrà letto “Il giovane Holden” di J.D. Salinger. A ogni tappa i maratoneti consegneranno, ai lettori di quella postazione, le pagine da leggere del testo e, dopo una breve presentazione, riprenderanno a correre per la tappa successiva.

Saranno toccati alcuni fra i luoghi più significativi di Monteverde: Via di Donna Olimpia, 30, la sede del Municipio Roma XII in Via Fabiola, il Centro Anziani al Bel Respiro a Villa Pamphili, il Museo Garibaldino a Porta San Pancrazio, L’Accademia di Spagna, il Teatro Vascello, La Libreria gratuita Plautilla presso l’ASL in Via Colautti, il Coro Polifonico di Via Guinizzelli, la Stazione Quattro Venti a Largo Federico Caffè e la Sinagoga di Viale di Villa Pamphili.

Alla fine festa finale nel giardino della scuola con lettura di parti del “Giovane Holden” in inglese.

Alla MARATOLETTURA parteciperanno, oltre agli studenti, ai docenti,ai cittadini e ai vari rappresentanti delle Istituzioni locali e delle Associazioni Culturali e di Volontariato, le attrici Manuela Kustermann e Paola Pitagora e il campione del mondo dell’ultra maratona di 100 Km Giorgio Calcaterra.

Sono passati oltre sessanta anni da quando è stato scritto, ma quell’ansia, cosí magistralmente colta da Salinger dialogando con i piú giovani, ci è ancora vicinissima. Continuiamo a vederlo, Holden Caulfield, con la sua aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, così attuale e così vicino al linguaggio di molti dei nostri studenti.

Perchè una Maratolettura?

Leggere con attenzione e passione ci rende più liberi, perfeziona l’essere umano che siamo, ci consola nei momenti di sconforto, ci libera dagli eventuali affanni della solitudine. Ci rende più consapevoli, più creativi e meno soggetti a pregiudizi e condizionamenti.

La forza della lettura, in effetti, risiede nel fatto che permette di sviluppare la propria immaginazione e la capacità di pensare. Dà sostanza alla crescita della persona.

E non potevamo non fare nostra dunque, la prima MARATOLETTURA ITINERANTE, che unisce il piacere della lettura con il movimento fisico, attraverso i luoghi culturali più significativi di Monteverde.

Comunicato dell’I.I.S. Federico Caffè

Vedi locandina


Una bellissima giornata , tanti complimenti agli organizzatori e a tutti i partecipanti.

Edizione TGR3 che contiene la notizia e le immagini della MARATOLETTURA!!!

Le nostre immagini al Circolo Cipriani, 1° tappa della Maratolettura affidata ai proff. Paola Ceccopieri e Massimo Tegolini. Molto applaudito l’arrivo della staffetta guidata dai proff. Claudio Marchesano e Isabella Cognatti. Dopo la lettura dei testi da leggere come prima tappa, gli studenti presenti hanno potuto visitare la Minimostra “Roma 1849”all’interno dei locali del Cipriani.

In serata, presso la sede della scuola F. Caffè, si è svolta una bellissima festa cui abbiamo partecipato e al termine della quale abbiamo reso doveroso omaggio alla Preside Prof.ssa Marina Pacetti

PER CONOSCERE E RICORDARE I LUOGHI DELLA MEMORIA STORICA

Dopo la manifestazione del 17 marzo al parco Gianicolense questa giornata di visite guidate a favore della Banda “I Leoncini d’Abruzzo”, leggi INVITO/programma, conferma la nostra politica a favore della conoscenza dei luoghi della memoria, in collaborazione con le istituzioni,  e la nostra disponibilità a quanti sentano valido questo nostro impegno e vogliano conoscere o visitare i luoghi.

Appuntamenti al pubblico per domenica 19 aprile
17,30 a Piazzale Aurelio, davanti al MUSEO DELLA REPUBBLICA ROMANA E DELLA MEMORIA GARIBALDINA
18,30 a Piazzale Garibaldi, PARCO GIANICOLENSE davanti AL MONUMENTO DI GARIBALDI
finale… Al Belvedere della Costituzione del 1849 con l’INNO d’ITALIA


Da: f.botticchio@virgilio.it Inviato: lunedì 20 aprile 2015 08:13
A: enrico.luciani@tin.it Oggetto: R: manifestazione 19 aprile 2015 – definitivo

Gentilissimi, volevo ringraziarVi ancora una volta per la professionalità, per la gentilezza e per l’accoglienza che ci avete riservato.
E’ stato una bellissima esperienza culturale che sicuramente porteremo nel nostro bagaglio di conoscenze.
Il Ragazzi del Circolo Musicale Banda “I Leoncini d’Abruzzo” di Pescina (AQ) VI RINGRAZIANO.
Vi allego alcune foto della giornata e alcuni video.

Buona Giornata
Franco Botticchio

IMG-20150419-WA0014


Enrico Luciani e l’associazione ringraziano i Leoncini d’Abbruzzo e presentano di seguito alcune immagini.

L’arrivo a Villa Pamphili e la visita sui luoghi dei combattimenti del 3 giugno vedi immagini
La visita al Museo della Repubblica Romana -Presidente XII Municipio- e Villa Spada vedi immagini
Il miniconcerto davanti al Museo –Consigliere Fabio Pompei e Mara Minasi vedi immagini
La passeggiata al Parco della memoria e il miniconcerto a Piazzale Garibaldi vedi immagini

Il finale al Belvedere 9 febbraio 1849 con la Costituzione vedi immagini

Un poco di difficoltà per l’arrivo dell’addetto di Zétema. Se ne vanno alcuni ospiti ma si incontrano altri “clienti” interessati a partecipare: tra questi Jacques Mattys e Francine Meiresnn di Anversa , la pittrice Pazann di Parigi con la quale abbiamo aperto un dialogo su Raffet.
Valerio Lisi, molto interessato a studi risorgimentali visita poi il Circolo Cipriani in Via di Donna Olimpia e si interessa alle nostre pubblicazioni. Appuntamento per il 3 giugno …parleremo di Fanellì ?

1-IMG_3459 - Copia2-IMG_34623-IMG_34634-IMG_3465

Una piacevole visita con partenza anticipata alle 8,15. I ragazzi, accompagnati anche dalla professoressa Maria Leonarda Notarangelo e dall’insegnante Alessandra Di Cerbo, sono attenti alle immagini dei luoghi realizzate da Raffet e sono pure interessati a capire bene come era Villa Corsini. Fanno domande sull’esercito dei Romani e su Angelo Masina che, a cavallo, muore sulla scalinata alla testa dei suoi “Lancieri della morte”. Molta curiosità per le brecce delle mura Gianicolensi, costruite da Papa Urbano VIII Barberini nel 1643.

foto ricordo: da sinistra Alessandra Di Cerbo, M. Leonarda Notarangelo, Enrico Luciani, Paola Morille

foto ricordo: da sinistra Alessandra Di Cerbo, M. Leonarda Notarangelo, Enrico Luciani, Paola Morille

Ancora problemi legati al dissesto idrogeologico. Dopo le piogge di questi ultimi giorni, ieri una frana ha interessato il versante di Monteverde Vecchio che scende verso viale Trastevere. A staccarsi dei grossi massi della collina sottostante via Francesco dell’Ongaro. Chiusa Villa Sciarra. A seguito della caduta di alcuni alberi è stata chiusa anche Viale Quattro Venti.

3-IMG_30884-IMG_3089

Leggi Corriere della Sera

Leggi Monteverde, le cave il tufo scavato e i laghi sotterranei, un articolo sul Corriere della sera del 23 gennaio 2015 di Lauretta Colonnelli

Il Parco Gianicolense e l’Unità d’Italia son stati ricordati al Gianicolo dall’Associazione A. Cipriani Comitato Gianicolo, che ha voluto indire tale giornata anche A SOSTEGNO del lavoro della Sovraintendenza e dell’Assessorato alla Cultura contro il degrado.
La manifestazione si è svolta malgrado il maltempo –il tempo stavolta è stato davvero contrario, abbiamo dovuto fermare due classi di alunni già pronte all’uscita… La manifestazione è riuscita grazie alla presenza dei partecipanti e dei nostri giovani accompagnatori, Alessandro Ascoli, Roberto Calabria, Viola Contursi, ormai “storici” in quanto firmatari con Cesare Balzarro, Giuseppe Monsagrati e Luciani Enrico, dei tre pannelli illustrativi ai monumenti del Parco. (Presenti tra noi anche se impossibilitate a partecipare, Daniela Donghia e Mariapaola Pietracci Mirabelli, dell’Associazione Amici del Gianicolo e del Parco della Memoria).
La manifestazione, e il corso, va detto, sono ben riusciti anche GRAZIE alla Sovraintendenza per la presenza e l’impegno del suo responsabile, lo storico dell’Arte dr. Alessandro Cremona,
1-IMG_29452-IMG_29723-IMG_29514-IMG_2958

Alessandro Cremona, infatti, è stato bravissimo nella sua dotta spiegazione storico culturale del parco Gianicolense e del Faro degli Italiani d’Argentina, costruito da Manfredo Manfredi e inaugurato nel 1911. Ha mostrato l’interno del Faro , …. ma anche il degrado alla balaustra – divelta da balordi festosi– degrado che ha particolarmente interessato i consiglieri Mauro Cioffari e Stefano Tozzi che sono intervenuti nella nostra manifestazione in rappresentanza del I Municipio.

A-IMG-20150317-WA0007


Il Consiglio del I Municipio Centro Storico infatti, ha votato, all’unanimità, il consenso alle celebrazioni del 17 marzo in favore dell’Unità d’Italia al Gianicolo . Una dichiarazione leggi particolarmente gradita alla nostra Associazione visto il nostro ruolo riconosciuto al Gianicolo Parco della memoria.
depliantNell’occasione, i due Consiglieri, hanno svolto con noi la cerimonia a piazzale Garibaldi, hanno confermato la manifestazione per il prossimo anno e hanno prenotato di già il Mausoleo alla appena conosciuta responsabile, dr.ssa Mara Minasi, da poco nominata.
14-IMG_297715-IMG_298216-IMG-20150317-WA001117-IMG_2987

Dopo la cerimonia a piazzale Garibaldi, mentre altri proseguivano la visita guidata al Belvedere della Costituzione e ai busti e al Parco, una nostra delegazione – Enrico Luciani, Raffaello Sestini, Marisa Pietracci- ha voluto recarsi alla scuola elementare DIVINO AMORE in Viale di Villa Pamphili, per svolgere una visita virtuale sui luoghi dei combattimenti del 1849, quale premio per i bambini, che già pronti all’uscita, non hanno potuto visitare il Parco causa maltempo. Tra l’altro la scuola è così vicina ai luoghi della battaglia del 3 giugno !!
Vedi immagini

Molto divertimento e molta attenzione da parte degli alunni, pur così piccoli: il magistrato Raffaello Sestini li ha intrattenuti con affabili provocazioni didattiche e con disegni, mentre Enrico Luciani li ha promossi accompagnatori …. A tutti loro è stato infatti spiegato e donato l’ITINERARIO GARIBALDINO il breviario per la visita sui luoghi che i bambini stessi potranno guidare,
Icona No Sponsor-tinerario - Copia

Per chi riuscirà a fare la visita con i genitori o chi per essi ….
in premio le figurine!!

INVITO
Visita gratuita 17 marzo 2015: appuntamento ore 10 al FARO DEGLI ITALIANI D’ARGENTINA

17marzo1martedì 17 marzo la nostra Associazione vuole  ricordare la giornata della proclamazione dell’Unità d’Italia e il restauro del Parco Gianicolense (realizzato nel 150° dell’Unità d’Italia). Lo faremo con una visita guidata per spiegare i busti e i monumenti del Parco: è prevista una sosta al Belvedere dove sono incisi gli articoli della Costituzione della Repubblica Romana e nella circostanza daremo ai ragazzi un nostro opuscolo omaggio da cui si rileva il confronto di taluni articoli della Costituzione del 1849 con quelli della nostra vigente Costituzione.
Il magistrato Raffaele Sestini, autore di un libro a fumetti sul Risorgimento, saprà coinvolgere i ragazzi.

17marzo217marzo3

In occasione di tale visita la Sovraintendenza aprirà l’ingresso all’interno del Faro: non è una cosa eccezionale l’interno -si vedono dei disegni, e non si può salire sulla scaletta perché pericolosa-  ma è comunque una possibilità esclusiva che si offre ai visitatori. Nell’occasione vogliamo ringraziare  la Sovraintendenza e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma per l’impegno che profonde contro i danni vandalici ai monumenti (è stata divelta la protezione intorno al Faro)

La visita può terminare allo sparo del cannone alle 12 o anche prima in relazione ai vostri orari di rientro.

Prego confermare o meno la vostra adesione per organizzare al meglio i nostri accompagnatori e la visita al faro.

INVITO PARTICOLARE: per gli adulti che hanno espresso il desiderio di partecipare ad un corso per accompagnatori, si precisa che questo appuntamento può valere come lezione del corso

Enrico Luciani
Presidente Associazione


Riapre il Mausoleo ma in effetti quasi … chiude, perché l’apertura sarà limitata alla sola giornata di giovedì dalle 10,30 alle 12,30. Altre visite infatti sono previste in tutti gli altri giorni a richiesta di gruppo e/o Associazioni (tel. 060608).
Leggi comunicato e orari
Di seguito le visite di “riapertura” che sono state svolte direttamente dalla dr.ssa Mara Minasi

1-IMG_2896 2-IMG_2900 3-IMG_2901
4-IMG_2921 - Copia 5-IMG_2902 - Copia

INVITO PER MARTEDI’ SERA 17/3 ore 19,30 al Museo della Repubblica Romana LEGGI
Testo teatrale ROMA SENZA PAPA, IL SOGNO BREVE DELLA REPUBBLICA ROMANA di Riccardo Cochetti

Una visita davvero importante alla riscoperta dei luoghi del 1849. Siamo stati gentilmente accolti da Suor Giuseppina Titta all’interno dell’Istituto che ora prende il nome di congregazione “Suore di santa Dorotea della Frassinetti” nel conservatorio di Santa Maria del rifugio, sulla salita di s. Onofrio e abbiamo potuto visitare tutto lo spazio interessato dai combattimenti.
Notevoli i rilevamenti storici con alcune “riscoperte” davvero interessanti che abbiamo potuto verificare anche sulla base del libro “MEMORIE di PAOLA FRASSINETTI e dell’Istituto da lei fondato”, libro che in esclusiva riservata ci è stato donato.

Roberto Calabria e Manuela Franci entrano nel viale d’ingresso dell’Istituto

Roberto Calabria e Manuela Franci entrano nel viale d’ingresso dell’Istituto

Dal balcone ove si videro i fuochi nella notte più angosciosa (leggi resoconto)

Dal balcone ove si videro i fuochi nella notte più angosciosa (leggi resoconto)

Il pozzo e la lapide che sarà poi apposta a ricordo …una bella scoperta per noi

Il pozzo e la lapide che sarà poi apposta a ricordo …una bella scoperta per noi

Manuela Franci risale dal pozzo che dissetò i garibaldini

Manuela Franci risale dal pozzo che dissetò i garibaldini

Il panorama oggi  e il campo di battaglia con vista su San Pietro

Il panorama oggi e il campo di battaglia con vista su San Pietro

Da sinistra: Enrico Luciani, Suor Giuseppina Titta, Suor Franca, Roberto Calabria

Da sinistra: Enrico Luciani, Suor Giuseppina Titta, Suor Franca, Roberto Calabria

è lo stesso viale  non visto dai garibaldini nel 1849: era tra i due accampamenti

è lo stesso viale non visto dai garibaldini nel 1849: era tra i due accampamenti

al termine della visita usciamo dall’ingresso  di Via S. Onofrio,

al termine della visita usciamo dall’ingresso di Via S. Onofrio,

Suor  Giuseppina Titta legge la lettera di Giuseppe Mazzini

Suor Giuseppina Titta legge la lettera di Giuseppe Mazzini

Il nostro resoconto sulla visita LEGGI

BELLISSIMA LA LAPIDE a ricordo dei garibaldini ASSETATI

8-IMG_2872-Copia

Con l’Associazione Quinto Cielo e il Comitato Catacombe di Generosa si è svolta una interessante visita della Chiesa di Santa Passera che sorge su un sepolcro romano –ipogeo con affreschi del 200- esistente intorno all’VIII secolo, epoca cui si fa risalire la traslazione da Alessandra d’Egitto delle spoglie dei due martiri Ciro e Giovanni, trasportate a Roma via Tevere. Al termine della visita Enrico Luciani relaziona sui luoghi, porto dei francesi in appoggio all’assedio di Roma del 1849, leggi mappa, mostra e dona le immagini al presidente Pietro Zipoli e alla ottima guida Nicola De Guglielmo. A lui si chiede l’impegno del Comitato per trovare un percorso per l’accesso al Tevere, oggi impossibile, utile anche per poter inserire un pannello illustrativo dei luoghi del 1849.
8-IMG_2753
Vedi altre immagini

  • 23 Febbraio 2015
  • ore 16,30 »
  • Scuola elementare Guglielmo Oberdan

Tanta solidarietà alla scuola per il grave attentato subito. La notizia su tutti i giornali. Leggi.
Tanta gente davanti alla scuola e poi nella sala del teatro, compresa la nostra associazione che opera strettamente proprio con questa scuola come centro del quartiere per le visite guidate sui luoghi della Repubblica Romana (vedi festa del 3 giugno).
La Dirigente Fanny Greco conferma l’imminente apertura della scuola, rassicura le famiglie e chiede l’impegno a mantenere la collaborazione.
Il Municipio XII molto attivo e generoso: la Presidente Cristina Maltese annuncia che, malgrado le ristrettezze economiche, il Municipio finanzierà da subito il materiale didattico incendiato e si impegna a seguire i lavori di ripristino degli ambienti scolastici nei brevi tempi annunciati dal Sindaco Marino.
1-IMG_2694Vedi altre immagini

Una bella visita sui luoghi con i ragazzi pronti e attenti malgrado il lungo percorso. Dalle 9,15 fino all’uscita dal Museo della Repubblica Romana, alle 13 … è quasi un record. Bravi! Meritano tutti la foto ricordo.

Foto di gruppo: anche se meritata è DA OSCURARE perché non autorizzata

Foto di gruppo: anche se meritata è DA OSCURARE perché non autorizzata

da sinistra: il prof. Marco D’Andrea, Enrico Luciani, la prof.ssa Valeria Di Guardia, Roberto Cerulli

da sinistra: il prof. Marco D’Andrea, Enrico Luciani, la prof.ssa Valeria Di Guardia, Roberto Cerulli

Dopo l’omaggio ai Caduti del Comune di Roma con l’assessore alla MEMORIA Paolo Masini partecipiamo alla cerimonia dell’Associazione Nazionale Giuseppe Garibaldi tenuta dalla Presidente Anita Garibaldi e dal Generale Bruno Simeone; dal Mausoleo tutti in corteo fino ai monumenti di Giuseppe Garibaldi e di ANITA

Vedi altre immagini

Con l’Associazione Varese per l’Italia un saluto alla lapide dei Caduti varesini. Vedi immagini uno, due, tre

Alle 12 torniamo al Mausoleo per la breve cerimonia delle altre associazioni, presente la Banda della Polizia locale: vedi
Saluti a tutti e in particolare al prof. Franco Tamassia dell’Istituto Nazionale Giuseppe Garibaldi al quale riconfermiamo l’utilità di un incontro tra le associazioni.

Giornata di FESTA al Vittoriano per la presentazione della postazione del nostro sito, in formato statico touch screen: nell’occasione sono organizzate visite gratuite al Museo Centrale del Risorgimento, riservate ai nostri soci e amici. Otre 150 ragazzi con noi, guidati dai loro professori, scelti tra le realtà dell’ I.C. REGINA MARGHERITA, dell’ I.S.S. FEDERICO CAFFÈ, del LICEO MARIA MONTESSORI, e dell’I.C. di VIA BRAVETTA plesso Via Longhena.
Grande emozione di tutti i partecipanti per la coincidenza delle cerimonie riguardanti il nuovo Presidente della Repubblica, e tanta fatica per superare le limitazioni imposte per gli accessi al Vittoriano e all’Altare della Patria. Vedi celebrazione al Milite Ignoto alle ore 11.
frecce
Bravissimi tutti, non era facile arrivare a destinazione.
E un grazie particolare ai Dirigenti scolastici intervenuti: la Prof. ssa Pia Maria Nuccitelli , Dirigente I.C. REGINA MARGHERITA; il Prof. Fabio Foddai , Dirigente Liceo LUCIANO MANARA; la Dr.ssa Cristiana Lombardi, Bibliotecaria del LICEO MORGAGNI; la Prof.ssa Fanny Greco, Dirigente I.C. di VIA FABIOLA; la Prof. ssa Marina Pacetti, Dirigente I.S.S. FEDERICO CAFFÈ, poi assente all’ultima ora; il Prof. Agostino Bistarelli per il Liceo MONTESSORI. A loro, il Museo Centrale del Risorgimento ha voluto riservare doni speciali.
A tutti i partecipanti poi, è stato consegnato un appunto Cosa è il sito e un cartoncino-ricordo edito dall’Associazione A. Cipriani – Comitato Gianicolo , con il quale si riassume il contenuto del sito e i suoi coautori e si ringrazia il Museo per la giornata offerta. Ai ragazzi una figurina ricordo.
figurina
L’evento è stato trattato dalla stampa con una certa attenzione nella città di Roma, nonostante la concomitanza dell’elezione del Presidente della Repubblica.
Ne ha parlato il Messaggero,
e poi il Corriere della Sera, con uno splendido articolo di seguito riportato
imCorriere Sera 2.2.15

Riassunto per immagini di una faticosa, bellissima giornata

Il Dr. Marco Pizzo, V. Direttore del Museo del Risorgimento, riceve i Presidi, le scolaresche e tutti i soci e amici dell’Associazione A. Cipriani Comitato Gianicolo. Con stile garibaldino … insieme a Enrico Luciani organizza discorsi e visite

1-2015-02-03 11.03.11 - Copia4-2015-02-03 11.58.547-2015-02-03 11.25.46 - Copia

AL MATTINO DALLE 10 FINO ALLE 13,30 VISITE AL MUSEO

1-2015-02-03 11.03.11 - Copia 2-2015-02-03 11.03.35 - Copia 3-2015-02-03 11.21.44 3bis--2015-02-03 13.27.02 4-2015-02-03 11.58.54 5-2015-02-03 11.22.09 7-2015-02-03 11.25.46 - Copia 10-2015-02-03 11.29.38 11-2015-02-03 11.29.47 13-2015-02-03 11.54.24 14--272015-02-012.02.01 15-2015-02-03 12.02.07

Esame della postazione. Premiazione per Federico Ciotti molto applaudito da tutti e in particolare dai suoi vecchi compagni dell’I.S.S. Federico Caffè e dalle prof.sse Anna Tariciotti e Valentina Ferraresi.

30-2015-02-03 12.55.58 54--2015-02-03 12.53.57 58-015-02-03 12.02.46 59-2015-02-03 13.23.57